Lecce, tutto sui nuovi Herrera, Di Chiara e Scuffia

0
415

lecce logoLecce – Il calciomercato di gennaio comincia a muoversi anche in entrata. Dopo l’ufficializzazione del passaggio in giallorosso a titolo definitivo di Eric Herrera, la società di Piazza Mazzini mette a segno altri due colpi che contribuiranno alla ricerca di una rimonta per cercare almeno una posizione che consenta di partecipare ai playoff: Gianluca Di Chiara e Tommaso Scuffia, arrivati in prestito dal Catanzaro, sono i due tasselli sui quali mister Pagliari potrà contare per ampliare il suo ventaglio di scelte.

scuffiaAl posto di Petrachi – Scuffia, 23enne ex portiere anche di Melfi e Rimini, arriva nel Salento dopo la risoluzione contrattuale tra il Lecce e Davide Petrachi: l’estremo difensore di Melendugno ha così terminato il suo matrimonio con il Lecce che durava da ben 12 anni, fatta eccezione per la parentesi di Melfi in prestito. Tommaso Scuffia, maceratese come Pagliari, sarà quindi inizialmente il vice-Caglioni, ma senza dubbio, fin dal primo allenamento con il preparatore dei portieri Vergallo, darà il massimo per creare qualche dubbio nelle gerarchie del tecnico. Tra i 9 gol subiti nelle 7 presenze con la maglia delle Aquile ci sono i due incassati da Abdou Doumbia al “Via del Mare” in un match poi concluso con la rimonta catanzarese completata dal pari nel recupero di Maiorano.

dichiaraUna cresta che corre – Creerà concorrenza, tra gli altri, proprio a Doumbia Stefano Di Chiara, esterno sinistro dotato di tanta mobilità e pericolosissimo in proiezione offensiva. Proprio la partita del “Via del Mare” celebrò le abilità del classe 1993 palermitano, cresciuto nelle giovanili rosanero e formatosi con le esperienze a Pavia, Latina e Catanzaro. Nel 2-2 del 15 novembre scorso, Di Chiara fu per lunghi tratti il migliore dei suoi, specialmente nella prima fase di quasi totale dominio leccese dove le sue incursioni mantennero in vita il brio della squadra calabrese. Nello scacchiere catanzarese, sia con Moriero che con Sanderra, il laterale dalla cresta bionda ha occupato prevalentemente il ruolo di terzino sinistro, con l’eccezione del quinto di centrocampo proprio a Lecce ed in occasione della partita persa a Pagani, match in cui si è disimpegnato nel 3-5-2. A Pavia, nella stagione 12/13, Di Chiara ha occupato con buon profitto anche il ruolo più avanzato di ala sinistra ed all’occorrenza è stato anche mezzala sinistra, ruolo occupato anche nel 2-2 tra i pavesi e il primo Lecce di Lerda. 

herreraDa Panama per lasciare il segno – Il “primo” acquisto di questo calciomercato invernale, data la sua permanenza a Lecce dalla scorsa settimana, è Eric Herrera, esterno panamense reduce dall’esperienza con la Paganese. Con gli azzurrostellati il 22enne ha giocato una vibrante prima parte di stagione, collezionando 3 gol e 2 assist in 19 presenze. Le reti contro Ischia (doppietta) e Vigor Lamezia hanno celebrato il parziale riscatto del calciatore reduce dall’esperienza così così di Avellino in serie B (con l’ultima presenza in maglia verde in occasione della partita di Coppa Italia che l’Avellino giocò in casa della Juventus) dopo esser stato tra gli artefici della promozione irpina nella stagione 2012-2013. Herrera è un esterno offensivo eclettico, capace di essere pericoloso su entrambi i versanti, dal passo veloce e dal destro fulminante.

{loadposition addthis}