Garanzia Giovani: come procede il progetto in Puglia? (2)

0
23

garanzia g immagine

LecceGaranzia Giovani è un il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile. Esso prevede dei finanziamenti per i Paesi membri con tassi di disoccupazione superiori al 25% che saranno inseriti in politiche attive di orientamento, istruzione e formazione e inserimento al lavoro, a sostegno dei giovani che non sono impegnati in un’attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo. L’Italia garantisce così ai giovani al di sotto dei 30 anni un’offerta qualitativamente valida di lavoro, proseguimento degli studi, apprendistato o tirocinio, entro 4 mesi dall’inizio della disoccupazione o dall’uscita dal sistema d’istruzione formale.

Possono partecipare i giovani dai 15 ai 29 anni che risiedono in Italia e che abbiano voglia di prendere al volo un’occasione che permetterà loro di inserirsi in un percorso formativo che li porterà a trovare un impiego.

Di mese in mese vengono pubblicati dei report di monitoraggio, che permettono di comprendere l’adesione al progetto e il riscontro effettivo di coloro che vengono soddisfatti nelle aspettative.

L’ultimo report pubblicato è del 13 gennaio scorso e mostra questi numeri: 24.147 potenziali beneficiari hanno aderito a Garanzia Giovani in Puglia. Dei 24.147 iscritti, sono stati convocati per il primo colloquio il 64% degli aderenti. Un giovane su due è stato quindi contattato dal relativo Centro per l’Impiego. In Puglia le iscrizioni crescono di circa 800/1000 adesioni la settimana e, nonostante il programma sia partito da alcuni mesi, questo trend non accenna a diminuire, piuttosto ad aumentare, segnale di una fiducia dei giovani pugliesi nel progetto, nonostante le molte incertezze nella disciplina nazionale.

Diversamente da quanto appreso proprio in questi giorni sui numeri riguardanti la disoccupazione giovanile e coloro che un lavoro non lo cercano nemmeno, queste cifre danno un nuovo spiraglio ed una nuova speranza, i giovani sono il futuro che loro stessi sapranno costruirsi con l’aiuto concreto delle istituzioni.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleFinalmente Tommaso ed Elisabetta tornano a casa (2)
Next articleLecce, tutto sui nuovi Herrera, Di Chiara e Scuffia