Moriero: a Salerno senza timore

0
279

morieroSquinzano – Alla vigilia del primo impegno di campionato si è presentato in sala stampa il mister Francesco Moriero, apparso carico e pieno di voglia di fare dopo l’allenamento di rifinitura, tenutosi in mattinata al “Comunale” di Squinzano.

GUARDIA ALTA– Moriero ha esordito analizzando l’aspetto morale e psicologico dei suoi uomini: “non ho nessun dubbio, a mio avviso abbiamo lavorato bene e vogliamo fare una bella figura. In questo girone tutte le partite sono difficili, voglio la buona prestazione dei miei ragazzi”. Il mister poi elenca le difficoltà che ostacoleranno il cammino del Lecce durante il campionato: “le difficoltà che affronteremo sono prima di tutto ambientali, molte società infatti puntano su questo. La differenza vien fatta anche dall’ambiente e molte società, Perugia e Pisa su tutte, puntano su questo. In Lega Pro poi serve carattere, motivazione ed il giusto atteggiamento”.

PENSIERO A SALERNO– Il pensiero va poi alla Salernitana, forte avversario di giornata: “non dobbiamo sbagliare l’approccio alla gara, poi si potrà vincere o perdere, le partite si giocano sempre undici contro undici. Della loro rosa invidio Foggia, Ginestra, Volpe e Molinari”.

L’allenatore leccese ha poi rassicurato tutti sulla presenza in campo di Fabrizio Miccoli:”Fabrizio si è allenato col gruppo e ci sarà”.

DIMENTICARE IL PASSATO– Moriero conferma ancora poi le sue qualità di motivatore e la sua determinazione in quest’esperienza sulla panchina della squadra della sua città ed in un campionato dall’alto tasso tecnico: “un professionista deve avere la forza di dimenticare il passato e proiettarsi al futuro. Tutti desiderano di venire a Lecce ma chi ci è già stato sa che questa è una piazza calda. Questo campionato sarà lungo, incerto, vedi il Lecce dell’anno scorso che ha dilapidato i dieci punti di vantaggio, e caratterizzato da almeno dieci squadre pronte a giocarsi la vittoria finale”.

IDENTITÀ RAGGIUNTA– L’allenatore poi si è mostrato soddisfatto dell’identità tattica raggiunta nonostante il calciomercato non sia terminato: “abbiamo Papini e Diniz bloccati da infortuni però ormai abbiamo definito la nostra identità tattica, che prevede uno schema di partenza e più varianti sia difensive che offensive. A Salerno dovremo giocare senza timore, non dobbiamo dimostrare nulla a nessuno”.

UN REGOLAMENTO DA CAMBIARE– Sulla formula stagionale della Lega Pro, che servirà a dare l’assetto unico del campionato per l’anno venturo quando non ci saranno più Lega Pro 1 e Lega Pro 2 bensì un campionato unico, Moriero muove qualche critica: “la formula è da rivedere, si rischierà di avere una seconda parte di campionato condizionata dal fatto che ci sono squadre che prepareranno le partite con un obiettivo fisso, e squadre che affronteranno gli impegni alla garibaldina. Comunque questo campionato sarà spettacolare, ci sarà da divertirsi”.

La conclusione è poi affidata ad un pensiero di augurio per la stagione che sta per cominciare: “mi auguro di vincere tutte le partite ma so che non sarà così, servirà tanta compattezza”.

Di seguito i convocati per il debutto dell’”Arechi” di domani sera alle 20.30, con diretta in chiaro dalle 20 sugli schermi di TeleRama, canale 12 del digitale terrestre. Spiccano le assenze di D’Ambrosio, Falcone e Casiraghi, assenze che aumenteranno le voci attorno alle loro partenze dal Salento.

 

PORTIERI: Bleve, Perucchini

DIFENSORI: Bencivenga, Ferrero, Martinez, Nunzella, Rullo, Vinetot

CENTROCAMPISTI:Bellazzini, Bogliacino, Cicerello, Guadalupi, Melara, Salvi, Tundo

ATTACCANTI:Beretta, Doumbia, Falco, Miccoli, Zigoni.

 

 {loadposition addthis}