Salernitana – Lecce: probabili formazioni

0
318

salernitana lecceSALERNITANA- imbarazzo della scelta per mister Sanderra ed il suo 4-3-3 per quanto riguarda i reparti dalla cintola in su. Molti  dubbi di formazione per la squadra granata. il primo riguarda i partner da affiancare a Ciro Ginestra, da chiarire sarà l’impiego di Pasquale Foggia che se non partirà dal 1′ lascerà il posto a Mounard. Il tridente sarà poi completato dal ventunenne Gustavo. A centrocampo il frangiflutti sarà capitan Montervino, dall’altro lato il pericoloso Volpe e regia affidata a Gennaro Esposito . La difesa vedrà la coppia centrale Siniscalchi-Molinari con Piva a sinistra e Sbraga, favorito sul più offensivo Luciani, a destra. In porta solo domani verrà sciolto il ballottaggio tra Iannarilli e Berardi, sarà vincolante il parere emesso dal preparatore Genovese.

LECCE- 20 convocati per Checco Moriero che lascia in Salento D’Ambrosio, Falcone e Casiraghi, calciatori in odore di trasferimento. A sinistra appare favorito l’impiego di Erminio Rullo su quello di Leonardo Nunzella con Bencivenga sulla fascia destra. Il pacchetto arretrato sarà guidato dal “Tuma” Martinez che avrà al suo fianco Kevin Vinetot. A centrocampo coppia cervello e martello formata da Bogliacino e Salvi. Le frecce laterali, con licenza di offendere, saranno Bellazzini e Falco. Il talento di Pulsano, recuperato, ha più quotazioni di Melara che è ancora in ritardo di preparazione. Davanti Fabrizio Miccoli farà la seconda punta attorno a Zigoni, che dovrà essere utile anche in fase di ripartenza. Pronti ad entrare a partita in corso Doumbia e Beretta.

 

 

SALERNITANA:

Iannarilli

 

Sbraga    Molinari    Siniscalchi     Piva

 

Volpe      Esposito       Montervino

 

Gustavo     Ginestra      Foggia

All. Sanderra

 

All. Moriero

 

Zigoni        Miccoli

 

Falco       Salvi       Bogliacino      Bellazzini

 

Rullo        Martinez      Vinetot       Bencivenga

 

Perucchini

LECCE:

{loadposition addthis}

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleMoriero: a Salerno senza timore
Next articleL’ultima notte al mondo