Lecce-Frosinone. Presentazione e probabili formazioni

0
378

Lecce FrosinoneLecce– La finale più giusta, la partita totale, un match dai diecimila significati. Una finale con in palio l’ultimo posto per la Serie B non ha avrebbe già bisogno di molte presentazioni ma, in più, il dualismo visto quest’anno tra Lecce e Frosinone dona all’ultimo atto di questo girone B di Prima Divisione ancor più carica agonistica. I 90’ di domani al “Via del Mare” saranno solamente il primo atto di questa finale, in quanto sabato 7 giugno al “Matusa” nel match di ritorno arriverà la definitiva sentenza su chi approderà in cadetteria.   

Qui Lecce– Due assenze pesanti per la squadra giallorossa: Caglioni, fermato dalla tendinopatia, e Miccoli, fermato per squalifica dopo l’ammonizione di domenica scorsa, non faranno parte del gruppo che si appresta ad affrontare il Frosinone nella finale d’andata. Tra i pali riprenderà il suo posto Perucchini, punto fermo del Lecce della prima parte di stagione. davanti al portiere lombardo il quartetto difensivo sarà probabilmente lo stesso che ha regolato il Benevento: Diniz a destra, Walter Lopez a sinistra e Abruzzese-Vinetot al centro, con il francese favorito su Martinez per il contenimento della pericolosa punta Daniel Ciofani. A centrocampo Lerda ha recuperato Amodìo, ma appare orientato a riproporre il “duo romano” Papini-Salvi, con l’ex Carpi che dovrà stare attento a non rimediare cartellini gialli in quanto diffidato insieme allo stesso Amodio ed a Caglioni, Walter Lopez, Diniz, Martinez, Salvi e Zigoni. Sulle fasce Ferreira Pinto a destra e Doumbia a sinistra cercheranno di fare il loro, contenendo le percussioni dei dirimpettai ciociari e alimentando qualche interessante manovra offensiva. In avanti l’assenza di capitan Miccoli apre la via a due possibili soluzioni offensive: in prima istanza la punta dovrebbe essere “Jack” Beretta, con Mariano Bogliacino qualche metro dietro a fare da collante tra i reparti; l’altra soluzione, più sbilanciata, vede invece l’ex Napoli in panchina, Zigoni in attacco e Beretta al centro della trequarti.

Qui Frosinone– Squadra al gran completo per mister Stellone, fatta eccezione l’assenza di Soddimo per squalifica: in settimana i ciociari hanno recuperato Biasi, Russo, Mangiapelo e Gori, allenatisi in differenziato. Il compatto 4-4-2 di Stellone partirà da un quartetto difensivo, davanti a Zappino (diffidato insieme a Gucher, Crivello e Carlini), che sarà formato da Bertoncini, Russo, Blanchard e Matteo Ciofani. A centrocampo ritornerà nel suo ruolo naturale Frara; il 31enne scuola Juventus farà coppia con l’austriaco Gucher. Sulle fasce il match-winner di domenica Paganini occuperà l’out sinistro e sull’altro versante Gessa appare favorito su Carlini. Davanti lo spauracchio Daniel Ciofani sarà coadiuvato da Davis Curiale, 28 gol in due. Il Frosinone sarà seguito nel Salento da circa 350 supporters.

Lecce (4-2-3-1): Perucchini; Diniz, Vinetot, Abruzzese, Lopez; Papini, Salvi; Ferreira Pinto, Bogliacino, Doumbia; Beretta. A disp: Petrachi, Sales, Martinez, De Rose, Amodìo, Barraco, Zigoni. All. Lerda

Frosinone (4-4-2): Zappino; Bertoncini, Blanchard, Russo, M.Ciofani; Gessa, Gucher, Frara, Paganini; D.Ciofani, Curiale. A disp: Mangiapelo; Biasi, Crivello; Carlini, Gori; Viola, Carrus. All. Stellone

 

{loadposition addthis}