Campionato FUTSAL, i “ragazzi terribili” fanno tremare anche la capolista

0
447

Una bellissima partita. Non ci sono altre parole per definire la gara cui si è assistito sabato pomeriggio presso il palazzetto Todisco di Cisternino.

I ragazzi terribili hanno affrontato a viso aperto la capolista, la formazione più forte, bella e in forma del girone. I 37 punti di distacco fra le due formazioni si sono avvertiti solo a fine gara.

I leccesi hanno condotto la partita dimostrando di non essere più la cenerentola del campionato. Le ingenuità non sono mancate anche in questa gara, ma ci sono stati ampi tratti dell’incontro in cui tutti, a cominciare dagli avversari, sentivano che i leccesi avrebbero potuto fare l’impresa, là dove nessuna formazione è mai riuscita a battere i cisternesi.

Mister Vetrugno aveva chiesto ai suoi impegno e determinazione e i ragazzi sono scesi in campo con la tranquillità di chi sa di non aver nulla a che pretendere da una gara del genere, solo gioco e sacrificio.

Il quintetto iniziale vedeva fra i pali Epifani, Mazzei e De Carlo in difesa e Giglio e Arnesano in posizione offensiva. A disposizione Musarò, Franco, Vetrugno, Venticinque e Vita.

I leccesi partono col piede giusto e un’ottima combinazione GiglioDe Carlo porta al gol del vantaggio che gela il pubblico di casa. Malgrado molta attenzione nulla si può contro le micidiali discese dei padroni di casa che bucano due volte un’incolpevole Epifani.

Mazzei non ci sta e replica con due grandissimi gol frutto di bellissimi scambi con Arnesano e Giglio.

Il primo tempo si chiuderà comunque sul 4-3 per la capolista.

Nella ripresa Mister Vetrugno schiera il giovanissimo Franco che pareggia i conti con un gol di forza e prepotenza.

La partita appare molto equilibrata e combattuta. Un grandissimo Epifani arriva ovunque, para l’impossibile e nulla può sui tiri dalla distanza che giungono dai grandi tiratori cisternesi. De Carlo su punizione segna il gol del 6-5.

C’è spazio per Musarò che sostituisce Arnesano e che si rende protagonista di due scambi con Giglio che porteranno per due volte quest’ultimo sotto porta a tu per tu con un attento portiere cisternese. Entra anche Vetrugno che sostituisce un ottimo De Carlo.

Un calo di concentrazione nei minuti finali porterà al vantaggio dei padroni di casa che metteranno a segno tre facili gol prima che il capitano Arnesano chiuda l’incontro con  l’ultimo gol per gli ospiti.

Una partita che a tratti lascia l’amaro in bocca per ciò che sarebbe potuta essere, se solo non ci fosse stato qualche errore di troppo. La gara ha mostrato ancora una volta ai leccesi non solo quanto conti l’esperienza, ma allo stesso tempo quanto importante sia la condizione mentale e Mister Vetrugno dovrà ancora lavorare molto su alcuni dei suoi giocatori con un occhio alle prossime gare, per cercare punti preziosi che smuoverebbero la classifica.

Prossimo impegno in casa contro la diretta concorrente Virtus Castellaneta.

Le pagelle

Epifani 9 è il migliore in assoluto. Para di tutto, anche l’impossibile. E’ in grande giornata e si vede, dà moltissima sicurezza a tutta la squadra.

De Carlo 8,5. E’ molto attento in difesa, ha un grandissimo controllo palla e le sue grandi avanzate fanno tremare gli avversari.

Mazzei 8,5. Combattivo e grintoso come al solito. E’ una vera sicurezza.

Giglio 8. Deve trovare un maggior feeling con il gol per coronare eccellenti prestazioni delle ultime settimane.

Franco 8. Segna un gol importante, che premia le sue ottime prestazioni.

Arnesano 8. Il capitano ci mette tutto il consueto impegno, corre da inizio a fine gara, segna il gol conclusivo e la traversa gli nega la gioia di un altro spettacolare gol su punizione.

Musarò 6. Gli manca la concentrazione, non è in forma fisica né mentale. Fa scattare due belle azioni per i compagni di squadra ma è colpevole su due gol. Deve ritrovarsi.

Vetrugno 6,5. Gioca poco ma è calmo ed attento sulle incursioni avversarie.

Venticinque e Vita sv.

{loadposition addthis}