Tutto sotto controllo …

0
432

Tutto sotto controllo

Scrittura personalizzata, con alto valore artistico sicuramente insito nel soggetto tracciante. Poco fluida, evidente (LTP) larga tra parole: ciò impedisce di andare spontaneamente verso gli altri e verso l’ambiente dal momento che il foglio rappresenta l’ambiente in cui ci si muove e si agisce.

Frenata e controllata, anche per un’educazione ricevuta, osserva con diffidenza prima di relazionarsi e lasciarsi andare; attenzione, senza mai perdere il controllo. Confermato anche dall’ampio spazio rilasciato tra i margini del foglio.

La “ritornante” che compare in alcune lettere quale la “m” tracciata a festoni, notasi delle piccole asole interne, rendono il soggetto alquanto permaloso e difficilmente perdona episodi dolorosi accaduti, la rimozione interiore non molto funziona ma spesso trattiene tutto interiormente…

Una buona visione del proprio io e capacità di rimanere con i piedi per terra anche se l’aspirazione è quella di volersi far cullare dagli eventi e dai sogni, confermato dalla firma che per ovvi motivi, analizzata, ma non evidenziata.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleLecce, un ladro entra in casa di alcune studentesse e le deruba
Next articleNovoli, 15 dicembre 2013: vi raccontiamo “la festa della vite”