Benevento – Lecce: probabili formazioni

0
407

vigoritoBenevento: dubbi di modulo per gli Stregoni che in settimana hanno provato sia il 4-3-3 che il 4-2-3-1 nel test in famiglia conclusosi con il punteggio di 3-0 per i titolari. Carboni recupera in extremis il portiere Baiocco che difenderà la porta degli Stregoni ancora una volta, in panchina Zummo. In difesa il ballottaggio sarà per il posto da centrale al fianco di Mengoni: in vantaggio il 20enne scuola Atalanta Millesi, ma non sono da trascurare le quotazioni di Frasciello. Sulla fascia destra l’ex Pescara Damiano Zanon ed a sinistra il camerunense Som, favorito sull’ex bandiera del Bari Anaclerio, il cui impiego dal 1’ appare improbabile. A centrocampo potrebbe debuttare a partita in corso il 21enne Agiey, prelevato dalla Fiorentina, uomo di grande sostanza in mezzo al campo.

Il centrocampo sarà sorretto da Di Deo che agirà da frangiflutti con ai suoi lati De Risio e l’incursore dominicano, ma da una vita in Italia, Vinicio Espinal, uomo dai piedi educati pericoloso negli inserimenti. In attacco le ali Campagnacci a sinistra e Montiel a destra saranno chiamate al doppio lavoro tra le linee laterali ed alla rifinitura per Felice Evacuo, bomber di razza da temere. A partita in corso sarà pronto Buonaiuto.

Lecce: partita della verità per il Lecce che, dopo le due sconfitte contro Salernitana e L’Aquila, ha bisogno di una boccata d’aria sia per la classifica che per il morale. Nella rifinitura Moriero non ha lasciato trapelare indiscrezioni sulla sua formazione che, orfana di Rullo e Papini potrebbe vedere una nuova fisionomia di gioco in un 4-2-3-1 capace di coprire maggiormente la zona di gioco del centrocampo. In ogni caso appare improbabile che Moriero rinunci alla coppia d’attacco Zigoni – Miccoli che, nella nuova disposizione troverebbero rispettivamente i ruoli di unico centroboa offensivo e trequartista destro chiamato al dribbling ed alla soluzione da lontano. La cerniera di centrocampo sarà formata dai muscolari Parfait, in splendida forma questa settimana a detta di Moriero nella conferenza odierna, e Salvi, unica nota positiva del singhiozzante inizio di campionato in casa Lecce. Bogliacino potrebbe quindi ritornare a giocare 20 metri più avanti nel ruolo di trequartista centrale, chiamato a dettare i tempi del gioco da una zona a lui più congeniale. Non è poi da escludere l’opzione Miccoli “falso nueve” con Zigoni in panchina e l’inserimento sulla destra di Bellazzini (favorito su Ferreira Pinto). In ogni caso Fabrizio Miccoli, recuperato solo ieri dopo una settimana di lavoro differenziato, non avrà nelle gambe i novanta minuti e la disposizione potrà facilmente cambiare con la sostituzione del capitano con l’ex incursore del Cittadella (favorito su Abdou Doumbia). In difesa Nunzella prenderà il posto di Rullo e completerà il reparto con Bencivenga, Martinez e Vinetot, anche se non sarà da escludere l’avvicendamento del francese con Vittorio Ferrero.

{loadposition addthis}