Marketing sessista sui Social. Mena D’Antini scrive all’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria

0
42

La consigliera di parità della provincia di Lecce, Filomena D’Antini, ha provveduto a inoltrare denuncia all’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria affinché sia disposta l’immediata rimozione dei manifesti che evidenziano annunci sessisti apparsi nei giorni scorsi sui social.

“Il sessismo fa parte della quotidianità – scrive Mena D’Antini – e spesso uomini e donne neppure se ne accorgono. A influire è soprattutto la pubblicità sessista che quotidianamente insinua stereotipi volti a marcare la differenza di genere. Sicuramente chi ha lanciato questa campagna pubblicitaria si è prestato a marcare la differenza di genere.

In questo caso oltre ai doppi sensi sgradevoli della frase ” ve la diamo gratis ” viene evidenziato attraverso l’immagine che determinati lavori nella specie, le pulizie, sono più adatti per una donna.
“É un marketing aziendale – conclude la consigliera – che rafforza fortemente gli stereotipi di genere alludendo anche a doppi sensi sgradevoli”.