Felice canto, quando l’attenzione per l’ambiente incontra la musica

0
32

Lecce – Venerdì 17 maggio scorso, al Teatro Paisiello, alle 20.45, uno dei luoghi più suggestivi e storici di Lecce, nell’ambito delle iniziative sulla mobilità sostenibile “La musica che gira intorno”, guidata da Alessandro Maria Polito, l’associazione Icon Radio Visual Group aps e l’Associazione musicale Euterpe, in collaborazione con SGM ed il Comune di Lecce, il patrocinio della Regione Puglia, del Polo Biblio-Museale di Lecce e del Museo Castromediano, hanno omaggiato il M° Vincenzo “Sisi” Pecoraro, con le musiche originali del maestro Antonio Tarantino e la straordinaria voce del tenore Raffaele Pastore.

Vincenzo Pecoraro è stato un musicista leccese (Lecce 1896-1965) compose canzoni su brani poetici di autori locali, che per la incantevole armonia andarono oltre i confini, fino a giungere nel nuovo mondo per essere interpretate dalle belle voci del tempo, tra cui il grande Tito Schipa. L’evento, dal titolo “Felice canto” ha proposto i dieci brani contenuti nell’omonimo CD ed hanno immerso i convenuti nella tradizione salentina ma rielaborata al pianoforte dal tocco raffinato ed innovativo di Tarantino tra cui la canzone dedicata a Sant’Oronzo che recita : “Lucerneddhe, lucerneddhe, coriceddhi mpezzecati, le piccine tutte beddhe, tiempi chiùi ca nu turnati quante cose rrecurdati…”, cui hanno fatto seguito le nuove composizioni del M° Tarantino dedicate e ispirate alle armonie del M° Pecoraro e cantate dal M° Pastore.


Toni (Antonio) Tarantino è laureato in Pianoforte presso il Tito Schipa di Lecce e in Composizione classica al Conservatorio Nino Rota di Monopoli. Ha studiato Piano Jazz e Arrangiamento per Big Band in Olanda al Prince Claus Conservatorium di Groningen. In qualità di compositore, pianista e trombettista in studio e live ha collaborato con l’icona del reggae internazionale Alborosie e con Dj Gruff noto pioniere dell’Hip Hop in Italia.

Raffaele Pastore è diplomato in Organo e Composizione Organistica al Conservatorio T. Schipa di lecce ed in Jazz al Conservatorio N. Piccinni di Bari. Si è perfezionato in canto a Venezia, sotto la guida di Sherman Lowe. Artista del Coro del Politeama di Lecce e del Petruzzelli di Bari, dal 2009 è artista del Coro stabile della Fenice di Venezia.