Novoli, cantieri aperti per i lavori di riqualificazione urbana ed ambientale

0
171

Proseguono speditamente i lavori finanziati per oltre 2 milioni di euro per l’adeguamento della fognatura pluviale


Novoli (Le) – Completati, nel 2023, i lavori in via Trepuzzi per adeguare, secondo le vigenti norme, gli impianti di smaltimento delle acque pluviali, risolvendo di fatto il problema degli allagamenti che recavano non pochi disagi alla circolazione viaria, continuano ora a Novoli, le attività relative al progetto strategico atto ad adeguare i recapiti finali della fognatura pluviale e la realizzazione dei collettori.

Un progetto per il quale l’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Marco De Luca, ha ottenuto un finanziamento pari a 2 milioni e mezzo di euro. In tal modo, come spiega lo stesso Sindaco, De Luca, “si risolverà, in maniera definitiva, l’annoso problema legato alla messa in sicurezza del territorio attraverso un corretto convogliamento e smaltimento delle acque piovane”.

“Il progetto in corso di esecuzione – spiega l’assessore, Tonio Roma –  permetterà di adeguare una parte importante del territorio comunale attraverso la sistemazione idraulica definitiva di via Madonna del Pane che è continuamente soggetta ad allagamenti mediante la sostituzione ed il potenziamento dell’attuale collettore non adeguato alla portata del flusso d’acqua piovana che interessa le aree circostanti, la realizzazione di caditoie in corrispondenza degli incroci e lungo i lati della sede viaria, la sistemazione idraulica nella zona di via Salice Salentino, zona “Fòcara”, per intenderci, con la realizzazione su via Carducci, via Borgo e nelle aree adiacenti la rotatoria di adeguati collettori di raccolta delle acque meteoriche,  l’eliminazione di tutte le opere di smaltimento esistenti in questa zona non conformi alle norme vigenti”.

Come anzidetto, i lavori cominciati nel 2023, hanno permesso il rifacimento di numerose caditoie esistenti, la messa in sicurezza della vasca di raccolta esistente in via Calizzi (alle spalle del depuratore) con l’ampliamento della vasca di sedimentazione e la costruzione di una nuova vasca di grigliatura (l’acqua, prima dell’immissione nella vasca di assorbimento, verrà trattata nella vasca di grigliatura e sedimentazione).

“È stato inoltre migliorato il funzionamento dell’opera terminale esistente – precisa l’assessore Roma – al fine di evitare all’Amministrazione Comunale i continui oneri economici per il prelievo e lo smaltimento delle acque di prima pioggia in impianti di trattamento, trasformando il sistema di trattamento delle acque meteoriche da ‘Impianto con separazione delle acque di pioggia’ a impianto di trattamento con funzionamento in continuo”.

Dopo la realizzazione del primo tronco di collegamento alla vasca di raccolta sulle vie Calizzi e Baden Powell attualmente i lavori, per la posa in opera del tronco principale di raccolta, riguardano le vie Veglie e Madonna del Pane, lavori che, purtroppo, dovranno essere realizzati con continue interruzioni dovute alla sostituzione, da parte dell’Acquedotto Pugliese, degli impianti/tubazioni di collegamento alle abitazioni in cattivo stato di usura ed in molti casi con delle perdite di acqua.

L’amministrazione Comunale sta inoltre facendo predisporre un altro progetto da finanziare con i fondi PNRR l’ampliamento e adeguamento della rete pluviale in via San Paolo, nella zona di via Kennedy e sulla via Campi Salentina, con la chiusura dei canali laterali che rappresentano un pericolo costante per gli automobilisti oltre ad essere un ricettacolo di immondizia.