Vibonese-Lecce: le probabili formazioni. Padalino: “Dettare tempi e ritmi”

0
306

Lecce Casertana PagelleLecce – Tenere il passo della testa nelle tre partite che porteranno al big-match contro il Foggia, in programma lunedì 31 ottobre. E’ questo il monito del Lecce, atteso dalla trasferta a Vibo Valentia, in casa di una formazione in difficoltà che naviga i bassifondi della classifica del Girone C di Lega Pro. 

“La strada è lunga”- L’allenatore giallorosso Pasquale Padalino è felice del cammino dei suoi in queste prime giornate, ma guai ad abbassare la guardia: “All’inizio del campionato ero convinto che potessimo tracciare un percorso in un campionato difficile e che potessimo essere tra le squadre in lotta per il primato. Non credevo che in queste prime sette giornate potessimo raccogliere quello che abbiamo ottenuto, non certo per la qualità dei singoli, ma per un discorso legato alla costruzione ed alla conoscenza tra di noi. La nostra è una strada molto lunga, che ci porterà ad incontrare ostacoli che però dovremo essere in grado di gestire”.

“Essere redditizi”- Il trainer foggiano non si fida della Vibonese, squadra apparentemente in piena crisi: “Il nostro prossimo avversario? Nelle ultime cinque gare hanno incontrato delle formazioni proiettate in posizioni di classifica diverse. Sarà una gara comunque insidiosa, nella quale dovremo provare a dettare tempi e ritmi. Le insidie possono venire dal campo, dalla voglia dei nostri avversari di interrompere una serie di risultati negativi. L’aspetto fondamentale per noi è non guardare chi abbiamo di fronte, evitando cali di concentrazione”. Per la sostanza, Padalino è disposto a sacrificare anche il bel gioco: “Bisogna avere considerazione in se stessi e credo che questo sia un aspetto che i giocatori hanno messo in evidenza dando sostanza e essendo redditizi, dimostrando la voglia di portare a casa un risultato, magari a discapito di un calcio un pochino meno brillante”. Non sarà della partita Pacilli, alle prese con il recupero da un guaio alla mano patito nel match della Reggina, infortunato come Freddi. Mancheranno anche i bulgari Tsonev e Vutov, impegnati con la nazionale under 21. 

Qui Vibonese -“Sappiamo di dover affrontare una delle prime della classe – chiosa l’allenatore della Vibonese Massimo Costantino– e di trovarci di fronte una delle squadre che l’anno prossimo potrebbe giocare in Serie B. Detto questo ogni partita ha una storia a sé e nel calcio nulla è impossibile. Sicuramente, di motivazioni i ragazzi ne hanno tante –continua-. In gare simili di stimoli ce ne sono parecchi e vengono da soli. Nel nostro caso tutti vogliono dimostrare qualcosa”. La squadra calabrese, alle prese con il problema relativo al terreno di gioco, ancora non in condizioni ottimali, non potrà contare, almeno dal 1’, sull’ultimo arrivato Favasuli, e poi: “Non ci sarà Rossetti. Per gli altri vedremo. Sabato si è aggiunto solo oggi al gruppo, mentre abbiamo qualche acciacco da smaltire. Ma la formazione che scenderà in campo, a prescindere dagli interpreti, darà il massimo per regalare una gioia alla piazza rossoblù. Favasuli? Non è ancora pronto e non sarebbe giusto soprattutto nei suoi confronti”.


 

Le probabili formazioni:

Lecce (4-3-3): Bleve; Vitofrancesco, Cosenza, Giosa, Ciancio; Lepore, Arrigoni, Mancosu; Doumbia, Caturano, Torromino. A disposizione: Gomis, Chironi, Drudi, Vinetot, Contessa, Maimone, Monaco, Fiordilino, Persano, Capristo. Allenatore Pasquale Padalino

Vibonese (4-5-1): Russo; Franchino, Sicignano, Manzo, Sabato; Scapellato, Giuffrida, Legras, Paparusso, Cogliati; Saraniti. A disposizione: Cetrangolo, Mengoni, Cinquegrana, Lettieri, Usai, Chiavazzo, Tindo, Favasuli, Yabrè, Leonetti, Di Curzio. Allenatore Massimo Costantino

Arbitro Andrea Zingarelli di Siena (Santoro-Maggino)

Stadio “Razza”, Vibo Valentia- fischio d’inizio ore 16:30