‘IRAN: la frontiera del nuovo business’: anche una delegazione di Novoli presente il 10 ottobre al seminario a Bari

0
568

Irana nuova frontiera per le impreseNovoli (Le) / Bari – Le nuove opportunità per le imprese italiane nel mercato iraniano, questo il tema centrale del seminario che si terrà lunedì 10 ottobre alle ore 9,00 presso l’Aula Magna della Facoltà di Economia e Commercio di Bari, dal titolo “IRAN: la frontiera del nuovo business”.

Un incontro informativo di grande rilievo, che offre una visione totale sulle concrete opportunità commerciali, turistiche, finanziarie e imprenditoriali date attualmente dal Paese iraniano in un momento delicato di crisi economica internazionale. Un’occasione imperdibile, per coloro che ne sono interessati, per conoscere e aggiornarsi sui trend e i vantaggi di investimento nel mercato dell’Iran, con la possibilità di incontrare importanti consulenti all’internazionalizzazione e imprenditori iraniani.

Tanti i nomi illustri tra coloro che interverranno durante l’evento moderato da Roberto Laera, Amministratore Delegato Italian Network Sh.p.k.. La giornata si aprirà con i saluti istituzionali dell’Ambasciatore iraniano, Jahanbakhsh  Mozaffari, del Rettore, Antonio Felice Uricchio e della Vice Presidente della Regione Puglia, Loredana Capone.  A seguire gli interventi dei numerosi relatori tra cui Graziano Scarascia e Hediyeh Hooshyar, entrambi rappresentanti di IRAN Business Solutions, Lucia Scattarelli, presidente Polo “Domustecnica”, Sharif Lorenzini, presidente della Comunità Islamica Italiana e Presidente Halal International Autority, Giovanni Curci, Amministratore Delegato Motuproprio Sh.p.k., Tiziana Ciavardini, giornalista, Hossein Arbabi, rappresentante in Italia del Touring Club Iran, oltre a vari imprenditori iraniani che esporranno sulla “Joint Venture Iran-Italia”.

Molte anche le aziende e gli Enti iscritti: da Divella a Riscossa, dall’Acquedotto Pugliese al Consorzio Molfetta Export, che raggruppa oltre 60 aziende dell’area industriale di Molfetta. La progressiva riduzione delle sanzioni attuata in Iran potrebbe sbloccare più di 100 miliardi di dollari detenuti in banche estere, dando al paese un maggiore potere d’acquisto che si tradurrebbe in un aumento delle importazioni a vantaggio di tante aziende occidentali, comprese quelle italiane.

A presenziare all’evento anche una delegazione di Novoli, guidata dal Presidente del Consiglio Comunale Giovanni De Luca. Già in passato il paese salentino aveva avuto modo di entrare in contatto con la realtà iraniana, come afferma lo stesso De Luca, il quale considera il seminario “un’importante occasione per ribadire e consolidare i rapporti di simpatia e stima tra Novoli e l’Iran. Ricordo che proprio a Novoli, su mio invito, si tenne il primo incontro Iran- Italia, dopo la fine dell’embargo. Il Direttore del Ministero della Cultura iraniana a Roma, Pourmarjan, è stato nostro ospite in occasione della Focara 2016. Parteciperemo a questo incontro con una delegazione rappresentativa del territorio”.