Un altro calcio è possibile, al via la seconda stagione dello Spartak Lecce.

0
568

SpartakIl Progetto “Un altro calcio è possibile!”: è questo lo slogan con il quale dodici mesi fa cominciava l’avventura dello Spartak Lecce, società calcistica del capoluogo fondata sul principio della salvaguardia dello sport e della sua funzione formativa e sociale. Lo Spartak Lecce incentra la sua attività, anche fuori dal campo, sui valori del fair play, dell’etica sportiva, dell’uguaglianza e si pone contraria ad ogni forma di discriminazione, proponendo un ambiente finalizzato alla socializzazione ed alla cooperazione.

Lo Spartak rappresenta un desiderio di diversificazione dalle logiche dello sport system moderno, fondato su denaro ed investimenti, ed adotta il metodo dell’autogestione e dell’azionariato popolare per creare un’alternativa al “calcio moderno” per restituire allo sport la sua reale funzione, quella di unire e non dividere.

Il debutto sul campo – La scorsa stagione ha visto la genesi di questo progetto, sancita dall’affiliazione del sodalizio leccese alla FIGC, con la squadra dello Spartak Lecce impegnata nel campionato di Terza Categoria provinciale gir. A. La compagine, che disputa le sue partite casalinghe allo stadio “Mingo Locatelli” di Frigole, non ha avuto una cavalcata esaltante nel campionato dominato dal Trepuzzi, conclusosi al 13°posto in coabitazione con l’Olympique Lecce con il non esaltante curriculum di 3 vittorie (2 in casa ed una a domicilio), 7 pari(2 in casa e 5 fuori) e 15 sconfitte (8 al “Locatelli” e 7 in trasferta). La vittoria dello Spartak Lecce è stata però il crescente entusiasmo della gente attorno al progetto, con una tifoseria caratterizzata dall’aggregazione e dall’antirazzismo sempre presente al seguito della squadra, che veste una casacca biancoverde a righe orizzontali, creando un ambiente ben lontano dalla terza categoria.

Comincia la nuova stagione – Archiviato il successo dell’anno scorso, in casa Spartak si comincia a progettare il prossimo campionato di terza categoria. Il campionato si giocherà regolarmente infatti la FIGC-sez. di Lecce ha emesso un comunicato ufficiale in cui si smentiscono tutte le voci che vedrebbero stoppati i campionati di Terza categoria. Nell’occasione la FIGC ha ricordato che per la provincia di Lecce è in progetto un campionato di terza categoria riservato agli “under 21” le cui modalità organizzative saranno definite da un prossimo comunicato. Lo Spartak Lecce ha indetto l’apertura della campagna di azionariato popolare, per la stagione 2013-14, per la giornata di giovedì 12 settembre alle ore 20:30 presso la sede sociale in Via Siracusa 66/68 a Lecce nel quartiere 167/B.

Non solo lo Spartak – Il crescente fenomeno del calcio-business, dove per vincere ormai non basta più essere bravi sul campo ma serve avere il maggior serbatoio di investimenti, ha creato un’ondata di rifiuto e di richiamo ai valori primordiali dello sport. L’avventura dello Spartak Lecce non è la sola in Italia, si registrano progetti simili in Campania con l’ASD Quartograd, capace di conquistare la promozione nella II categoria napoletana e la Stella Rossa Napoli, impegnata nello stesso campionato del Quartograd ma arrivata quarta in classifica. Spostandosi in Calabria l’esempio più evidente è quello della Brutium Cosenza, squadra fondata dalla tifoseria del Cosenza ed iscrittasi al campionato di seconda categoria. In Puglia sono menzionabili, oltre allo Spartak naturalmente, le realtà di Ideale Calcio Bari e Stella Rossa Salinella (dall’omonimo quartiere della città di Taranto). L’ultimo progetto, per cronologia, è quello dell’Atletico San Lorenzo Roma, squadra nata dall’aggregazione dello storico quartiere popolare della capitale. Il sogno di tutte queste compagini sparse per lo stivale è quello di emulare il successo della Virtus Verona, nata come ONLUS per promuovere la pratica dello sport tra le fasce più povere e l’integrazione degli immigrati nella città veneta, si è resa protagonista di una cavalcata che in pochi anni ha portato la terza squadra di Verona a giocarsi il primo campionato da professionisti, aggiudicato in estate a seguito del playoff di Serie D che ha visto la squadra rossoblù aggiudicarsi i primi posti in griglia per i ripescaggi.

{loadposition addthis}

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous article11 Settembre e non solo: magari si potesse dimenticare!
Next articleNovoli, viabilità e sicurezza hanno bisogno di SEGNALI