Svicat Rugby- Il Patron Camilli ringhia: doppio colpo, ingaggiati Fedrigo e Robuschi.

0
543

Riccardo RobuschiIl Patron della Svicat Rugby ASD,  Fabrizio Camilli, mostra i denti e dopo il comunicato stampa di ieri dove sottolineava che non avrebbe permesso ingerenze o manovre di disturbo da parte di nessuno, oggi dall’ufficio stampa della società arriva la notizia da prima pagina: “La Svicat Rugby ASD comunica di aver chiuso positivamente la trattativa per l’ingaggio di due elementi di assoluto valore: si tratta di Giacomo Fedrigo e Riccardo Robuschi”.

Il primo, classe ‘72, è un mediano di apertura che lo scorso anno ha allenato l’Under 20 del San Donà di Piave,  con la quale ha vinto il Trofeo del Comitato Regionale Veneto.  Fedrigo ricoprirà il ruolo di allenatore-giocatore. Un uomo d’esperienza, un campione che saprà certamente dare quel “quid” in più ad una formazione che si affaccia per la prima volta sul prestigioso palcoscenico del campionato di serie B.

Il secondo è una “chicca” che arriva direttamente dal prestigioso campionato di Eccellenza di rugby.

Riccardo Robuschi, classe ’85,  è un estremo di origini sudafricane  ma di formazione italiana: lo scorso anno ha vestito la maglia del San Donà di Piave e si è distinto come uno dei migliori giocatori del Campionato di Eccellenza. Nelle scorse stagioni ha vestito anche le maglie di Calvisano, Udine, Alghero e Parma. Ha inoltre recitato un ruolo da protagonista nelle varie rappresentative giovanili azzurre.

Giacomo Fedrigo

Nelle foto: Giacomo Fedrigo in basso, in alto Riccardo Robuschi

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleStorie di donne italiane: una testimonianza da l’Aquila (non è una favola romanzata)
Next articleLu SUD in riunione … Descriviamo il Sud