Lecce: la stagione inizia con un 5-0 sul Foligno

0
259

Lecce – Il Lecce, nella notta delle stelle cadenti, brilla e schiaccia con un rotondo 5-0 il Foligno. 
Petrini schiera il Foligno con un 4-3-3 con Biscarini tra i pali; difesa a quattro con Petterini, Ciurnelli, Adamo e Calzola; linea mediana con Coresi, Montanari e Menchinella; attacco formato dal trio Urbanelli – Fondi – Vegnaduzzo. Mister Lerda, dalla tribuna (in panchina siede il suo vice Chini), risponde con un 4-4-2 affidando la difesa della porta a Bleve; difesa a quattro con Donida, Sacilotto, Abruzzese e Lopez; centrocampo formato da Rosafio, Papini, Salvi e Doumbia dietro alla coppia d’attacco Miccoli – Della Rocca.

Nei primi dieci minuti le due squadre si studiano con il Lecce che riesce a mantenere il possesso della palla ma non a pungere. Al dodicesimo Lopez crossa dalla sinistra, Rosafio la butta dentro di testa ma l’arbitro non convalida il vantaggio giallorosso per un fallo su un difensore. Questa azione è il preludio del vantaggio che arriva tre minuti più tardi quando Doumbia fa girare il pallone e Papini lo lascia a Rosafio che, con un bel tiro, batte Biscarini per il vantaggio giallorosso.

Il Foligno prova a rispondere con Fondi la cui conclusione dell’attaccante ospite finisce fuori. Subito dopo, il pallone arriva sui piedi di Capitan Miccoli che salta Biscarini ma si allarga troppo la sfera e lascia partire una conclusione che si stampa sulla traversa.

A mantenere il possesso palla è sempre il Lecce che sviluppa il gioco soprattutto sulla destra e, pur giocando quasi esclusivamente nella metà campo del Foligno, arriva poche volte al tiro anche e soprattutto per meriti degli avversari.

Il Lecce vuole andare negli spogliatoi con in pugno il raddoppio che arriva al 43′: Doumbia prova una conclusione che la difesa ospite respinge sui piedi di Papini che ribadisce in porta. In chiusura di primo tempo è da registrare il tentativo di Vegnaduzzo che sfiora il palo sulla destra di Bleve e fissa il parziale sul 2-0.

Il secondo tempo inizia con le stesse formazioni del primo e, al terzo minuto, Della Rocca tira fuori un bel passaggio di Rosafio dalla destra. Passano cinque minuti e arriva il primo goal stagionale di Miccoli che è bravo a sfruttare un’ingenuità di Ciurnelli e a battere Biscarini con un destro a fil di palo.

Al tredicesimo, è ancora Miccoli a segnare quando, sfruttando una ribattuta corta di Biscardini, insacca e va a ricevere il boato della nord.

Dopo il poker, nel Lecce escono Della Rocca e Doumbia per Moscardelli e Carrozza. Il Foligno risponde facendo uscire Fondi e Montanari per De Costanzo e Chiani.

Il Lecce non intende fermarsi e potrebbe segnare il quinto goal prima con Moscardelli (su passaggio di Miccoli, conclusione murata dal portiere) e dopo con Carrozza su cui la difesa umbra è brava a deviare in corner.

Il goal arriva poco più tardi quando Calzola commette un fallo in area su Carrozza. Miccoli con un bel gesto cede il pallone a Moscardelli che dal dischetto firma la sua prima marcatura stagionale.

Il Foligno si copre e Petrini fa entrare Luchini per Vegnaduzzo mentre nel Lecce Rosafio lascia il posto a Bogliacino.

Dopo il 5-0, Miccoli e compagni amministrano il vantaggio pur mantenendo evidente l’ovvia superiorità tecnico-tattica sugli avversari.

Al 90′ il quarto uomo segnala i tre minuti di recupero, quelli che separano i giallorossi dalla prima rotonda vittoria stagionale che lascia ben sperare per l’imminente inizio di campionato. 

{loadposition addthis}