Lecce: festa del gol in famiglia

0
704

Lecce Allievi

Test in famiglia per il Lecce di Gustinetti; festa del gol contro i ragazzi della formazione allievi, terminata 11-1. Il mister bergamasco mescola  le carte in vista degli allenamenti a porte chiuse di domani e dopodomani nei quali prenderà le decisioni finali.

Nel primo tempo con il 4-3-1-2 manda in campo i seguenti uomini: Benassi; Diniz a destra, Tomi a sinistra, centrali Martinez ed Esposito; a centrocampo Memushaj, Zappacosta e Giacomazzi con Bogliacino dietro a Chevanton e Chiricò.

La prima frazione di gioco si conclude per 6-0 con le reti di Bogliacino, Memushaj, la doppietta di Chiricò, l’autorete di De Rose e Zappacosta.

In partita, il mister, spesso prova il 4-3-3 con Memushaj a ridosso delle punte e Bogliacino sulla linea dei centrocampisti.

Nel secondo tempo, il modulo e gli esperimenti restano quelli ma cambiano gli uomini, in campo il Lecce si schiera così: Bleve;  D’Ambrosio, Vinicius, Ferrario, Fatic; Vanin, De Rose, Pià; Falco; Foti, Jeda.  Vanno in gol Foti e Falco due volte ciascuno e Jeda.

La soddisfazione del gol della bandiera la vive Mattia Persano che ci crede e infila Bleve.

Gara del tutto indicativa ma lascia la certezza che Foti, Jeda, Fatic, D’Ambrosio e Falco, stanno crescendo di condizione di giorno in giorno.Partitella fortemente voluta allo stesso orario della gara di domenica, un po’ anche per saggiare il caldo e l’afa dello scirocco di questi giorni.

Hanno lavorato in differenziato Bustamante, Di Maio e Petrachi.

Domani i giallorossi si ritroveranno al Via del mare sempre alle 17, per un allenamento a porte chiuse. Presenti a bordo campo Tesoro senior e Junior e Lauriola responsabile del settore giovanile. Sugli spalti c’erano cinquanta tifosi circa.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous article“Teatro in Jeans”: il teatro dalla parte delle scuole
Next article“Noi Lecce”, “Salento GialloRosso” e “Lecce in Azione” a Novoli