Juve Stabia-Lecce: presentazione e probabili formazioni

0
348

Lecce – Due big del campionato di Lega Pro in cerca di rivalsa dopo una partenza falsa. Juve Stabia-Lecce è la prima sfida con obiettivo comune il riscatto. Le potenziali battistrada del campionato sono quindi già al primo banco di prova dopo gli scivoloni rispettivamente contro Melfi (2-0 in Basilicata) e Fidelis Andria (1-3).

Juve Stabia – L’emergenza a centrocampo complica non poco le idee di Salvatore Ciullo, neotecnico delle Vespe. L’allenatore, salentino di Taurisano, dovrà probabilmente fare a meno di tre pedine importanti come Bombagi e De Risio. È stato recuperato in extremis invece Maiorano (a segno al “Via del Mare l’anno scorso con la maglia del Catanzaro). In più in settimana la Juve Stabia ha definito la cessione di Palma con destinazione Teramo; il centrocampista non si era ambientato a Castellammare e già dai primi giorni ha chiesto la cessione. Per rimpolpare il centrocampo il d.s. Logiudice ha ingaggiato lo svincolato Favasuli, ex capitano di mille battaglie con la maglia del Pisa, l’anno scorso a Salerno. L’ultimo arrivato potrebbe essere già gettato nella mischia, magari in staffetta con Carrotta, compagno di Obodo nel debutto di Melfi, o Maiorano. Più scelta sulle fasce laterali: le scorribande offensive di Nicastro e Arcidiacono metteranno a dura prova la difesa del Lecce insieme al duo offensivo Ripa-Gatto (in ballottaggio con il 21enne Gomez). La retroguardia, comandata tra i pali dal neretino Stefano Russo, è confermata dalla scorsa stagione. Cancellotti a destra e l’erchiolano (ex Nardò) Contessa a sinistra opereranno ai lati del duo formato dal lungagnone Migliorini e da Polak. Mancherà l’ex più importante Fabio Caserta, non convocato da mister Ciullo, altro ex dell’incontro per i suoi passati in maglia giallorossa. Gli unici incroci in maglia stabiese che potrebbero caratterizzare la partita sono quelli di Gatto, Russo e Contessa, tutti e tre con passati nel settore giovanile del Lecce. 

Lecce – Tante defezioni complicheranno anche la prima trasferta in campionato del Lecce di Antonino Asta. Il recupero di Beduschi, reduce dal turno di squalifica, non basta a bilanciare le assenze di De Feudis, Cosenza, Diop e Salvi (convocati comunque dal tecnico di Alcamo per far gruppo), ancora alle prese con guai fisici da smaltire. In più, negli ultimi allenamenti prima della partenza, Benassi ha dato forfait, al suo posto è pronto Filippo Perucchini. Dopo l’esordio incubo contro la Fidelis Andria, Asta probabilmente opererà il cambio di modulo. In settimana è stato provato spesso il 4-4-2, soluzione che costringerebbe Surraco allo spostamento dalla trequarti alla corsia sinistra, collocazione già concretizzatasi nella seconda parte della partita contro la Fidelis. Sulla corsia destra Lepore è in ballottaggio con Carrozza, ex di turno insieme a Liviero, Benassi e Suciu, tre calciatori che con le Vespe hanno militato in Serie B. Nel cuore della mediana, insieme a Papini, ci sarà un’altra chance proprio per il romeno, in affanno contro l’Andria. In attacco ci si attende di più dalla coppia Moscardelli-Curiale, chiamata ai primi botti esterni. Dietro, rispetto alla prima, il debuttante Freddi dovrebbe rilevare Gigli.

Le probabili formazioni:

Juve Stabia (4-4-2): Russo; Cancellotti, Migliorini, Polak, Contessa; Nicastro, Obodo, Favasuli, Arcidiacono; Ripa, Gatto. A disposizione: Modesti, Romeo, Mileto, Carillo, Liotti, Carrotta, Maiorano, Vella, Buondonno, Gomez. All. Salvatore Ciullo

Lecce (4-4-2): Perucchini; Lo Bue, Camisa, Freddi, Liviero; Lepore, Suciu, Papini, Surraco; Moscardelli, Curiale. A disposizione: Bleve, Benassi, Legittimo, Beduschi, Gigli, Carrozza, Pessina, Vécsei, Doumbia. All. Antonino Asta

Arbitro Livio Marinelli di Tivoli

Assistenti Michele Grossi di Frosinone e Gian Luca Sechi di Sassari

Stadio “Romeo Menti”- Castellammare di Stabia (NA), fischio d’inizio ore 20:30