Il leveranese Paolo Ingrosso ai Giochi del Mediterraneo in Turchia

0
295

Paolo IngrossoLeverano (Le) – Il giovane beacher salentino Paolo Ingrosso rappresenterà l’Italia, in coppia con Matteo Cecchini e Paolo Nicolai con Daniele Lupo, in Turchia per  “i Giochi del Mediterraneo 2013”.

Prenderanno il via domani, martedì 25 giugno per la specialità del beachvolley, a Mersin.

Il giovane talento di Leverano dopo un quadriennio di successi (5°, 7°, 9° posto) in tappe del World Tour, il titolo di Campioni d’Italia nel 2010, 8 primi posti in diverse tappe del Campionato italiano e la conquista della medaglia di bronzo al Campionato europeo under 23, in coppia con il gemello Matteo, si ritroverà in Turchia con un nuovo compagno, a causa dell’infortunio del fratello che è sulla via del recupero dopo l’intervento chirurgico subito alla mano.

I due gemelli quest’anno hanno iniziato benissimo, ottenendo la qualificazione nel tabellone principale nei due primi World Tour svoltisi a Fuzhou e Shangai in Cina, e conquistando anche un ottimo nono posto nel torneo di Corrientes (Argentina), dove hanno battuto campioni indiscussi come Gibb e Rogers.

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleIl prossimo 29 giugno, il Salento arriva a Sarajevo
Next articleNovoli: i nonni terribili sul tetto nazionale del ciclismo