Finalmente Zigoni: il Lecce vince a Barletta

0
237

BarlettaBarletta (Bat) – Dopo i bei segnali fatti vedere in campionato contro Barletta e Paganese e dopo il passo indietro di Lecce-Gubbio, è tempo di Coppa Italia di Lega Pro per la truppa di Mister Lerda che fa visita a quel Barletta con cui, poco più di due settimane fa, aveva convinto non riuscendo, però, ad andare oltre il pareggio a reti inviolate.

Lerda, per la partita di ieri, ha scelto il 4-2-3-1 con Bleve tra i pali; difesa a quattro con Bencivenga, Ferrero, Sales e Nunzella; linea mediana composta da Parfait e Monaco; Zigoni unica punta supportata dal trio Ferreira Pinto, Papini e Melara.

Dall’altra parte, l’allenatore biancorosso Orlandi risponde con un 3-5-2.

Il match inizia con la classica fase di studio in cui il Lecce prova ad attaccare senza riuscire a pungere. La prima occasione per sbloccare la partita, al tredicesimo, è comunque giallorossa con Zigoni che riceve un cross dalla destra ma, sulla conclusione dell’attaccante scuola Milan, il portiere del Barletta Vaccarecci, si salva con un colpo di reni. Al quarto d’ora, il Barletta si affaccia per la prima volta in attacco ma la conclusione al volo di Cane finisce alta sopra la traversa. Al 23′, poi, è Papini che potrebbe portare il Lecce in vantaggio ma il portiere avversario devia in corner. Alla mezz’ora arriva l’occasione per il Barletta. Da calcio di punizione, Mantovani cerca la testa di Ilari che impatta bene il pallone ma manda di poco fuori. Dopo questa occasione, comunque, il ritmo del gioco cala e il primo tempo si conclude sullo 0 a 0 dopo un minuto di recupero.

Il secondo tempo inizia con il Barletta che si rende subito pericoloso con Cicerelli che, per fortuna della difesa giallorossa, non riesce a deviare verso la porta un bel cross di Cane. Un minuto dopo ci prova anche Cascione ma Bleve si fa trovate pronto. Al nono del secondo tempo arriva la risposta del Lecce con Ferreira Pinto che prova la conclusione in scivolata mandando il pallone al lato. Al sessantesimo è il Lecce ad andare a un passo dal vantaggio con Zigoni che, solo di fronte al portiere avversario Vaccarecci, spara il pallone sul palo. È lo stesso attaccante scuola Milan, poco più tardi, a provare l’incursione per vie centrali ma il suo tiro finisce ancora di pochissimo fuori dallo specchio della porta. Nonostante questi errori talvolta grossolani, il goal è nell’aria e, in effetti, arriva al settantacinquesimo con Zigoni che devia di coscia un corner proveniente dalla destra. 1-0 e palla al centro. Lerda non vuole rischiare e, subito dopo il vantaggio, inserisce Rullo al posto di Monaco e, poco più tardi, Vinetot al posto di Melara per garantire maggiore copertura difensiva. Il Barletta, comunque, non vuole mollare e prova a riacciuffare le sorti dell’incontro con Zigon su cui, però, si fa trovare pronto Bleve. Sul capovolgimento di fronte, subito dopo, è il Lecce a sfiorare il goal del raddoppio ancora col bomber di giornata Zigoni su cui Vaccarecci si fa trovate pronto di riflessi. Dopo queste due occasioni, complice la stanchezza, il ritmo del match cala e, dopo i ben sette minuti di recupero assegnati dall’arbitro, la partita si conclude con una importante vittoria per il Lecce. I giallorossi in emergenza offensiva sono stati bravi a portare a casa questo successo importante soprattutto per il morale proponendo degli schemi interessanti e concedendo relativamente poco al Barletta. La bella sorpresa di questo mercoledì pomeriggio è il goal di Zigoni: potrebbe essere “solo” il goal qualificazione o, si spera, il goal che lo farà sbloccare dopo questo avvio di stagione deludente per tutti.

{loadposition addthis}