Un nuovo modello gestionale di trasporti e infrastrutture, il consigliere dell’Unione De Luca, scrive al sindaco Salvemini

0
209

Giovanni De LucaCampi S.na (Le) – Una lettera al neoeletto sindaco della città di Lecce, Carlo Salvemini, questa l’ultima iniziativa del consigliere dell’Unione dei Comuni del Nord Salento, con delega alla mobilità, Giovanni De Luca, l’obiettivo da raggiungere, attraverso la missiva, è quello di avviare un dialogo “di vicinato” sulla mobilità, affinché quest’ultima sia in grado di erogare servizi di qualità ed economicità.

L’Unione dei Comuni del Nord Salento è una realtà di 78000 abitanti – si legge nella nota del consigliere De Luca – che invita Lecce a ragionare da enti paritetici e portatori di precise istanze ed una visione comune, il territorio e le sue esigenze. Ho proposto all’Unione una ‘Agenzia della Mobilità’, ed il Consiglio ha adottato un atto deliberativo in tal senso. Non un carrozzone, ma il sogno di una volta, una ulteriore scommessa nella scommessa”.

Ridisegnare, dunque, un nuovo modello gestionale di trasporti e infrastrutture insieme alla regione e alla Provincia, “che sia il filobus, una struttura con il biglietto unico per gomma e ferro, questo ragionamento – continua la nota di Giovanni De Luca – impone alla politica di rinunciare ad un vecchio, logoro e indebitato sistema organizzativo, ormai al tramonto. È sui contenuti che invito i miei interlocutori a pensare ad un ‘metodo nuovo’ in discontinuità con il passato, al di là delle enunciazioni di principio, dietro le quali – conclude il consigliere – nascondiamo limiti ormai evidenti agli occhi dei nostri amministratori”.