Novoli, Marco De Luca pronto a ricandidarsi, è già al lavoro per il potenziamento della sua squadra

0
165

Novoli (Le) – Il sindaco uscente di Novoli, Marco De Luca annuncia la sua ricandidatura alle elezioni comunali dell’8 e 9 giugno 2024 affiancato da una squadra in parte composta da persone che hanno condiviso il suo quinquennio amministrativo, in parte composta da volti nuovi e che, già da tempo, è al lavoro per giungere puntuali all’appuntamento elettorale che interesserà tutto lo Stivale anche per il rinnovo dei rappresentanti al Parlamento Europeo.

«La maggioranza che mi sostiene mi ha espressamente chiesto di rinnovare la mia disponibilità ad una ricandidatura – dichiara il primo cittadino in carica, De Luca –; istanza che io ho accolto dopo una ponderata riflessione, necessaria a verificare la sostenibilità familiare e professionale, da una parte, e le condizioni politiche dall’altra».

Marco De Luca è stato eletto Sindaco di Novoli nelle elezioni amministrative del 2019, dopo un lungo periodo di commissariamento del Comune, staccando con un largo consenso gli avversari.

«Una candidatura aperta a quanti vorranno offrire ed apportare il proprio contributo ed un’idea al futuro della nostra Novoli – conclude Marco De Luca -; con l’impegno a progettare e assieme alla squadra che è e sarà al mio fianco,  per garantire ed assicurare continuità nell’amministrazione del paese, equilibrio e stabilità politico istituzionale, portare a compimento il lavoro cominciato cinque anni fa, ambendo altresì a migliorare ed innalzare l’asticella degli obbiettivi da raggiungere nell’esclusivo interesse della comunità di Novoli».

«Il nostro mandato amministrativo, – chiosa De Luca – iniziato nel 2019, ha avuto un battesimo del fuoco abbastanza difficile e complesso; nonostante le insidie del Covid, però, abbiamo raggiunto i nostri obiettivi realizzando tutto quanto avevamo in animo di fare e ed era previsto dal nostro programma elettorale con il quale ci siamo presentati ai nostri elettori per chiedere la loro fiducia. Per questa ragione, e senza tema di smentita, posso in coscienza affermare che l’Amministrazione che ho l’onore di guidare, ha cercato di far fronte a tutto e sempre con la massima dedizione, perché ogni cosa fosse compiuta superando le fisiologiche criticità derivanti anche da un periodo di governo commissariale. È nostro intendimento proseguire nel solco tracciato dando maggiore impulso e vigore all’azione amministrativa intrapresa».