#Regionali2020 – Nicola D’Agostino si presenta. Il 31 agosto l’inaugurazione del Comitato a Novoli

0
258

“Un’esperienza nuova e carica di responsabilità, metto in campo tutta la mia esperienza e la mia storia per rivalutare il Salento e le sue eccellenze in Puglia”. Lunedì 31 agosto l’inaugurazione del Comitato Elettorale di Novoli alla presenza del Segretario Nazionale del Nuovo PSI, Sen. Lucio Barani


Novoli (Le) – Parte da Novoli l’esperienza elettorale di Nicola D’Agostino, candidato al Consiglio Regionale pugliese per la provincia di Lecce all’interno della lista unitaria Nuovo Psi – Unione di Centro, a sostegno di Raffaele Fitto presidente. Imprenditore nel campo internazionale beauty e cosmesi ma anche nel campo della vitivinicoltura, ereditando una grande tradizione familiare, D’Agostino ha scelto di mettere a disposizione della politica territoriale la sua esperienza e la sua storia personale.

Dopo l’ufficializzazione della candidatura, nuovo step verso le urne del 20 e 21 settembre sarà l’inaugurazione del comitato elettorale, luogo fisico di incontro e condivisione di idee e progettualità, allestito proprio a Novoli in via Gramsci. Dalle 19 di lunedì 31 agosto prossimo, infatti, è fissato il primo incontro con sostenitori, amici e simpatizzanti alla presenza del senatore Lucio Barani, attuale segretario nazionale del Nuovo Psi – Riformisti per l’Italia.

Fiducia, senso di responsabilità, passione e novità sono le parole chiave che stanno segnando il percorso elettorale di D’Agostino, alla sua prima esperienza regionale. “Un’esperienza nuova e appassionante – dice l’imprenditore – perché mi permette di rappresentare le istanze dei cittadini salentini, di incontrarli, di ascoltare tante storie. Solo questo mi carica di responsabilità, rafforza la mia convinzione di poter rappresentarli al meglio al Consiglio Regionale di Puglia. La politica, oggi più che mai, deve essere un patto di fiducia: servono donne e uomini con la passione di dedicare tempo e conoscenze, di mettere al servizio le esperienze maturate negli anni, immaginare percorsi di cambiamento e dedicare tempo e risorse per la loro attuazione. Tutto ciò mi ha convinto a scendere in campo, al fianco di tanti amici e di tanti altri che sto incontrando per strada, per puntare sulla mia terra, sulle sue eccellenze, la nostra vera forza”.