Porto Cesareo, Antonio Greco rassegna le dimissioni da vicensidaco ed assessore. “Resterò consigliere comunale”.

0
398

Porto Cesareo (Le) – Con una lettera indirizzata al sindaco di Porto Cesareo, Salvatore Albano e per conoscenza al presidente del Consiglio Comunale, Silvia Tarantino, protocollata questa mattina intorno alle ore 12.00 presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Porto Cesareo, Antonio Greco ha rassegnato le sue personali dimissioni dalla giunta del Comune Jonico.

“La presente per comunicare la mia autonoma e libera decisione di rassegnare le dimissioni dalla carica di vice-sindaco ed assessore con delega alle politiche ambientali, arredo urbano, manutenzione del territorio e marineria di Torre Lapillo, conferitemi all’indomani delle elezioni amministrative che hanno visto la nostra affermazione, foriera di un nuovo e rinnovato modo di intendere la politica cittadina e la gestione trasparente del territorio cesarino – scrive proprio Greco -. Gli ultimi eventi che hanno coinvolto me e la mia famiglia, rendono necessario rivolgere tutto il mio impegno per la tutela del mio nome, della mia onorabilità e dell’Amministrazione tutta. Proprio per queste motivazioni ritengo opportuno di continuare a sostenere il Governo di Salvatore Albano svolgendo il ruolo di consigliere comunale, rinunciando seppur con decisione sofferta, alle cariche che ricoprivo nell’esecutivo. Pongo pieno rispetto ed incondizionata fiducia nella Magistratura e nelle Forze dell’Ordine e, con tale convinzione, auspico che le indagini che mi vedono coinvolto, si concludano rapidamente, per ritrovare serenità personale e perché l’intera comunità di Porto Cesareo veda fugati i dubbi sull’attività del sottoscritto. Sono orgoglioso di aver fatto parte della giunta – conclude Antonio Greco – e di aver contribuito al raggiungimento di   importanti obiettivi programmatici utili a garantire lo sviluppo e la crescita della nostra  splendida città”.

{loadposition addthis}