Pagliaro (FI): «Porti e porticcioli per un turismo di qualità. Si sveglino in Regione il tempo perso non torna più».

0
45

Lecce – «Sul Nuovo Quotidiano ho letto che per ogni crociera di lusso che passa da noi siamo costretti a non accettarne altre tre per mancanza di infrastrutture; sono contento che se ne accorga, finalmente, qualcuno. – Afferma Paolo Pagliaro di Forza Italia – Sono anni che diciamo che abbiamo bisogno di infrastrutture, di porti, porticcioli e se le competenze spettano alle Regioni perché la Regione Puglia non si mette in moto invece di poltrire nell’eterno letargo?

Prendiamo l’esempio del Salento: da Ostuni a Brindisi, da Lecce Lido, San Cataldo, a Otranto, Gallipoli e Leuca non ci sono i porti per poter far attraccare le grandi navi, gli yacht, così come dovrebbe essere e così come accade in altre parti del bacino Mediterraneo, come Turchia, Grecia e Croazia. E poi – Conclude Paolo Pagliaro – Abbiamo bisogno di porticcioli ben serviti ogni 10 o 15 chilometri in modo da organizzare una macchina turistica organizzativa di qualità. Qui nel Salento abbiamo una costa lunghissima sfruttata malissimo; che fine ha fatto il piano dei porticcioli presente in Regione da più di 25 anni? Sveglia, il tempo perso non torna non più».