Il sostegno alla politica virtuosa del M5S Novolese incalza la giunta Marzo che si avvicina al capolinea

0
539

10984897 10203998995550750 1436047456 nNovoli  (Le) – Continua la politica di servizio del M5S novolese, dopo la prima segnalazione riguardante la proposta di adozione della procedura decoro urbano.org, gli attivisti pentastellati il 16 febbraio scorso, hanno protocollato una nuova segnalazione riguardante un bando pubblicato dalla Regione Puglia riguardante la rimozione di rifiuti illecitamente abbandonati su aree pubbliche

deliberato dalla Giunta regionale con atto n. 2746 del 22.12.2014 fissando i requisiti di accesso delle istanze comunali al contributo regionale, indicando di seguito gli elementi di valutazione delle istanze medesime e l’ammontare massimo del contributo regionale da concedere quantificato in € 50.000,00.

I Comuni interessati all’acquisizione del finanziamento contributivo regionale dovranno garantire la percentuale di cofinanziamento comunale, non inferiore al 30% da calcolare sul contributo richiesto alla Regione, pena l’inammissibilità dell’istanza; sarà attribuito un punteggio pari ad 1 per ogni punto percentuale di cofinanziamento oltre quello minimo stabilito del 30%; i Comuni dovranno indicare: la tipologia dei rifiuti presenti che dovrà essere individuata sia attraverso verbali di sopralluogo, sia mediante segnalazioni accompagnate da report fotografici; la stima dei rifiuti presenti da esprimere in tonnellate (se trattasi di più siti sarà indicata la sommatoria delle quantità di ogni singolo sito); la stima della superficie interessata dagli illeciti smaltimenti da esprimere in Mq. (se trattasi di più siti sarà indicata la sommatoria delle superfici di ogni singolo sito); ogni intervento dovrà garantire un idoneo sistema di vigilanza, ovvero idonee misure di deterrenza sul sito risanato a seguito di intervento; le istanze saranno valutate tenendo conto dei punteggi riferiti a ciascun elemento di valutazione.

Questo in sintesi il dettato della delibera, tenendo presente che l’adesione deve avvenire a mezzo raccomandata A.R. entro e non oltre il 6 marzo prossimo venturo. Quindi un’eventuale accettazione della richiesta di finanziamento porterebbe l’amministrazione Novolese a dover creare una vera e propria Task Force per soddisfare tutti i dettami del bando.

Qualche domanda noi ce la siamo fatta e vorremo girarla ai nostri lettori ed alla brava gente di Novoli: la situazione attuale della macchina amministrativa dell’Ente al momento guidato da Oscar Marzo Vetrugno è dotata delle risorse umane e strutturali per ottemperare a quanto stabilito dal bando? Qualora non lo fosse, ci sono i tempi tecnici per istruire la richiesta a cui dovrà poi dar seguito in caso di accettazione il governo cittadino che succederà a quello attuale? La pianificazione non dovrebbe essere alla base della buona politica?

{loadposition addthis}