Campi Salentina, i primi cento giorni della giunta Zacheo secondo gli amministratori

0
768

Dibattito cento giorni a Campi S.naCampi Salentina (Le) – Anche in politica come nella vita, le medaglie hanno sempre due facce. Se non più tardi di 13 giorni fa i primi 100 giorni dell’amministrazione targata Egidio Zacheo venivano dipinti dagli esponenti della coalizione “Grande Campi” come un disastro,  di tenore diametralmente opposto l’analisi che il sindaco ed i suoi assessori  hanno sviscerato dal palco della Festa dell’Unità tenutasi nei giorni scorsi.

Erano presenti, per l’amministrazione, il Sindaco Egidio Zacheo, il vice Sindaco, Alfredo Fina, gli Assessori Angelo Sirsi, Davide De Matteis e Cosimo Grasso, insieme al portavoce de La Puglia in Più”, Pasquale Sirsi.

“Abbiamo un’agenda ricca di impegni – sottolinea il Sindaco Egidio Zacheoassunti direttamente con i cittadini. Tutti, perché noi amministriamo il Comune di Campi e ascoltiamo indistintamente tutti, come è giusto che sia. L’impegno è gravoso, ma non ci spaventa affatto. Sono un Sindaco fortunato – aggiunge Zacheo – perché posso contare su una squadra preparata, attiva e attenta alle domande dei cittadini. Stiamo percorrendo una strada comune che interseca tanti percorsi, l’uno consequenziale all’altro. La cultura non può prescindere dai lavori pubblici, così come le attività produttive dalle politiche sociali, lo sport, l’ambiente, la sanità, il marketing, le risorse economiche e tutto ciò che concerne il buon amministrare. Abbiamo già fatto tanto, senza spaventarci delle difficoltà e mostrandoci uniti e coesi. Ma le cose da fare sono ancora tante”.

Intervenendo dopo il Sindaco l’ Assessore alle Attività Produttive, Commercio e Agricoltura, Alfredo Fina, ha spiegato: “Sono questi cento giorni di impegno, voglia di fare e vicinanza ai cittadini. Oltre tre mesi di governo cittadino in cui tutti, indistintamente assessori e consiglieri, abbiamo lavorato per e con obiettivi comuni e la volontà di dare risposte concrete ai cittadini. Siamo partiti da zero, ma abbiamo subito realizzato un quadro chiaro della situazione, facendo sintesi e ottimizzando gli obiettivi da raggiungere e le cose da realizzare. Contro ogni previsione avversa – ha aggiunto il vice Sindaco, togliendosi qualche sassolino dalla scarpa – siamo qua, più uniti che mai e pronti a spenderci per l’interesse dell’intera cittadina senza gravare sul bilancio comunale, perché la nostra idea di fare politica è animata soprattutto da spirito di sacrificio”.

La Cultura è il filo conduttore dell’Amministrazione guidata da Egidio Zacheo ed il suo Assessore delegato, Davide De Matteis, riassume alla perfezione il concetto: “In questi primi mesi mi sono trovato al centro di un vortice di contenuti, iniziative, appuntamenti e incontri, anche casuali, in cui la cultura era sempre e comunque l’argomento dominante. Un turbine di emozioni e sensazioni che una cittadina come Campi racchiude in sé da sempre e che, probabilmente, non vedeva l’ora di tirare fuori. In questi cento giorni abbiamo fatto molte cose, dalla Notte della Cultura agli appuntamenti con gli autori, dagli spettacoli teatrali all’aperto ai vari approfondimenti. Ma vi posso assicurare che questo è solo l’inizio e che molto altro è in cantiere, pronto a venire fuori”.

L’Assessore al Bilancio, Cosimo Grasso, si è detto fiducioso: “Stiamo ancora lavorando con il bilancio della passata amministrazione e devo dire – ha aggiunto – che non siamo stati lasciati in condizioni sfavorevoli. A breve ci dovremo cimentare con il nostro primo bilancio e cercheremo, di concerto con tutte le forze politiche presenti nella nostra maggioranza, di fare attenzione ad ogni aspetto della vita amministrativa, economica e sociale del nostro Ente. Una cosa intanto è certa, a scanso di equivoci e interpretazioni sbagliate da parte di qualcuno: non graveremo sulle tasche dei cittadini. Lo stiamo dimostrando in questi giorni con la TASI, fissata al 2,2 % anziché al 2,5 % e, soprattutto, avendo stilato un regolamento sull’Imposta Unica Comunale flessibile ed a misura del cittadino”.

Chiude la serie degli interventi , l’Assessore ai Lavori Pubblici, Urbanistica e Patrimonio Comunale, Angelo Sirsi il quale, all’ indomani, tira le somme di una Festa de l’Unità estremamente partecipata: “Confrontarsi sui primi cento giorni di attività amministrativa con tanti cittadini è un aspetto molto importante. Vedere la piazza gremita mi lascia personalmente molto soddisfatto e credo che questo sia un segnale importante che tutta la coalizione, guidata dal nostro Sindaco Egidio Zacheo, lancia alla politica tutta. Siamo presenti per i cittadini sin dal primo giorno del nostro insediamento e insieme a loro abbiamo attivato una macchina operativa che sta rivoluzionando l’intera città. Servizi, iniziative, infrastrutture e progetti ambiziosi caratterizzeranno l’intero nostro mandato elettorale. Siamo tutti parte attiva di questa splendida realtà, i consiglieri comunali più che gli assessori. E quei pochi che ancora non si sono lasciati coinvolgere da questa ripartenza di Campi, rischiano di fare la preoccupante fine di chi è sistematicamente fuori tempo e fuori luogo. Siamo una squadra concreta e preparata e nulla sarà lasciato al caso. Nessun cittadino potrà mai dire di non essere stato ascoltato, in ogni nostra iniziativa o per qualsiasi istanza”.

Per verificare quanto ci sia di vero nelle asserzioni di entrambe le coalizioni, sarà sufficiente misurare gli umori della gente comune, la stessa che popola piazze e vicoli della Città della Cultura che, nel mentre, attende ancora di sapere cosa ne sarà di una tornata elettorale a tutt’oggi soggetta alle verifiche richieste dall’ordinanza del TAR, in seguito al ricorso della coalizione guidata da Massimo Como.

{loadposition addthis}