Premio giornalistico Maurizio Rampino: c’è Cosimo Perrone (Paisemiu.com) fra i 30 giornalisti premiati quest’anno

0
548

Trepuzzi (Le) – Sarà un’edizione speciale per la grande famiglia di Paisemiu quella in programma domenica 8 luglio a Trepuzzi, in occasione del “Premio Giornalistico Maurizio Rampino”.

Un momento particolare non solo perché, dopo Antonio Padellaro, Luca Telese, Riccardo Iacona, Corrado Formigli, Sandro Ruotolo, Massimo Giannini e Piero Ricci,  il “Premio Giornalistico Maurizio Rampino alla carriera”, quest’anno, sarà consegnato a Marco Damilano, direttore de L’Espresso, ma anche – e soprattutto – perché a ritirare il prestigioso riconoscimento, ci sarà uno di noi, un trepuzzino DOC, Cosimo Perrone, giovane e rampante avvocato nonché storico redattore di Paisemiu.

Cosimo Perrone

A lui (e ad oltre 30 colleghi di testate nazionali e regionali – La7 – La Gabbia e Non è l’Arena – Rai2 – Nemo – Left, Linkiesta.it – L’Espresso – Internazionale – La stampa, Corriere.it – Il Manifesto – La Gazzetta del Mezzogiorno – Antenna Sud – TeleRama – Piazza Salento – Tgr Calabria, PaiseMiu – Grandangolo Agrigento – Il Tacco D’Italia – La voce di Nardò – Coratolive – Corriere Nazionale – Radici Future Magazine) che hanno partecipato con articoli, servizi e reportage sul tema “Gli anni dello scontento e della rabbia in un Paese senza progetti e senza speranze”, il Premio Giornalistico Maurizio Rampino, giunto alla sua dodicesima edizione e che sarà celebrato nella piazza antistante la Chiesa Matrice di Trepuzzi, in Corso Umberto I a partire dalle ore 20.

Organizzato e promosso dal Comune di Trepuzzi e dall’Associazione “Amici di Maurizio” in collaborazione con La Gazzetta del Mezzogiorno e con il patrocinio e il sostegno di Regione Puglia, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Ordine dei Giornalisti di Puglia, Coldiretti Lecce, GAL Valle Della Cupa e Unione dei Comuni del Nord Salento, il Premio ricorda la figura del giornalista prematuramente scomparso il 14 Giugno 2006, la sua indipendenza di giudizio, il suo coraggioso saper andare controcorrente e anticipare i tempi, il suo osservare quello che accadeva e saperlo riportare con puntualità e obiettività.

“Un premio inatteso quanto gradito – ha dichiarato Perrone appena appresa la notizia dagli organizzatori -. Il mio ringraziamento va alla commissione giudicatrice che ha ritenuto di premiare il mio articolo, “La terra di nessuno”, pubblicato su PaiseMiu e inerente le problematiche riguardanti la città di Taranto. Problematiche che investono quotidianamente le vite e le emozioni del popolo tarantino, salentino e d’ogni territorio d’Italia che viene bistrattato in nome di un superiore interesse economico. Un ringraziamento particolare anche al direttore responsabile di PaiseMiu, Antonio Soleti, che da ormai cinque anni ha iniziato questa stimolante avventura giornalistica, cercando di invogliare e motivare giovani e meno giovani per un contributo attivo al servizio del territorio”.

Durante la serata interverranno Giuseppe Taurino (sindaco di Trepuzzi), Daniela Pastore (Associazione “Amici di Maurizio” e Gazzetta del Mezzogiorno), Serena Fasiello (vice presidente dell’Ordine dei giornalisti della Puglia) e la famiglia di Maurizio Rampino.

Non possiamo non esprimere tutto il nostro compiacimento e congratularci con l’amico e collega Cosimo Perrone sia per l’attestazione di merito che gli viene riconosciuta per l’appassionato articolo pubblicato fra le pagine del nostro giornale e che riproponiamo qui di seguito.

La terra di nessuno