“Passione Lecce 105”: presentato oggi all’Open Space di Palazzo Carafa l’evento degli eventi “giallorossi”.

0
997

Passione 105Lecce – L’odore acre dei fumogeni e i colori sgargianti che diventavano nebbia mentre le squadre entravano in campo. I fossati riempiti d’acqua dai pompieri, fiumi di borghetti e spalti colmi di famiglie organizzate con frigo e panini per tutti; il vicino diventava amico di sempre in pochi minuti e poi incominciava la partita. Novanta minuti attesi tutta la settimana.

Poi arrivarono le televisioni e gli spalti si svuotarono; e il calcio man mano sta morendo, non come sport ma come entusiasmo.

Nasce da qui l’iniziativa delle associazioni Lecce in Azione, Noi Lecce e Salento Giallorosso, di unirsi e dare vita all’evento “Passione Lecce 105”, per ridare voce a quello che è veramente questo sport.

Tutti insieme per  cercare di riportare le persone allo stadio con gioia e con sano spirito di rivalità, abbracciati sempre dalla passione,  generata da un pallone che magicamente gonfia la rete.

Sarà anche la festa dei tifosi che cinque anni fa si sentirono orfani dei mancati festeggiamenti dei cento anni di storia del club di “via Templari”.

La mostra è stata presentata oggi all’Open Space di Palazzo Carafa alla presenza degli assessori Coclite, Alfarano e di Saverio Congedo, consigliere regionale e tifosissimo giallorosso, oltre ai Presidenti Alessandro Arnesano, Antonio Ricciato e Francesco Stanca delle associazioni che insieme al responsabile della comunicazione Pier Paolo Sergio, sono i padroni di casa di questa importante iniziativa.

È intervenuto Guillermo Giacomazzi, il capitano del Lecce, figura importante da dieci anni a questa parte per tutta la Lecce calcistica: « “La maglia del Lecce per me è una seconda pelle. Sono felice e orgoglioso di far parte della storia di questa società. Invito tutti a restare più uniti che mai in questo particolare momento perché noi abbiamo bisogno dei nostri tifosi».

In questi mesi di duro lavoro per le associazioni, reperimento oggetti, cimeli, foto, video e quant’altro, si è stati in grado di allestire una mostra che non ha eguali nella storia del Lecce.

Saranno le sale del Castello Carlo V ad ospitare, dal 24 aprile al 1 maggio, questo importante evento.

L’ingresso è gratuito. Gli orari d’apertura: 9:30-12.30; 17:00-20:30

Ogni giorno ci saranno, inoltre, incontri-dibattito con i protagonisti di ieri e di oggi del mondo giallorosso.

Saranno tantissime le presenze gradite a chi ha vissuto e vive il Lecce  a 360°; possiamo già annunciare tra gli altri: Fascetti, Miceli, Giannattasio, Biondo, Giorgetti, De Canio, Chevanton e Giacomazzi, ma le soprese saranno tante.

Vi riportiamo qui di seguito il programma completo dal 24 aprile al 1 maggio:

24 Aprile: h.18:00 INAUGURAZIONE
25 Aprile: h.11:00 LA STORIA DEL LECCE; h.16,30 video SPAREGGI DEL 1987: Lecce-Cremonese 4-1;
                h.18:15 ERA JURLANO: RICORDO CIRO PEZZELLA E MICHELE LORUSSO
26 Aprile: h.16:30 L’AGO DELLA BILANCIA (video); h.18:15 PRIMA PROMOZIONE IN A
27 Aprile: h.11:00 PRIMAVERA LECCE (video Lecce-Inter 6-5); h.16:30 IL TIFO ORGANIZZATO;
                h.18:15 STORIA DEL TIFO ORGANIZZATO
28 Aprile: h.16:30 LA SIGNORA S’INCHINA (Lecce-Juventus 2-0 1988-89); h.18:15 PRIMA SALVEZZA IN A
29 Aprile: h.16:30 GIOVANI TALENTI CRESCONO; h.18:15 SARANNO FAMOSI
30 Aprile: h.10:30 PROIEZIONE DOCUMENTARIO “CONTROLUCE”(SKY); h.16:30 SALENTO 12
                h.18:15 ERA SEMERARO

1 Maggio: h.16:30 IL TRIONFO ASSOLUTO (Bari-Lecce 0-4); h.18:15 FESTA GIALLOROSSA

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous article25 aprile 2013, l’ARCI Novoli presenta la “Festa della liberazione”
Next articleLa Gente e l’Orchestra Filarmonica Valente insieme per la Festa di San Giorgio, il 23 aprile a Matino.