Lecce – Foggia, le pagelle

0
287

pagelleBleve 6,5 – Bella prestazione del giovane portiere giallorosso che dimostra di avere molta personalità tra i pali. Si lascia andare anche a qualche gesto tecnico come l’intervento in tuffo su un tiro lento di Agnelli.
D’Ambrosio 6,5 – A parte qualche sbavatura difensiva, l’esterno giallorosso si rende protagonista di una bella prestazione tra ripartenze interessanti e toppe messe su alcuni errori dei compagni di reparto.

Nunzella 5 – Sulla fascia sinistra offre una prestazione altalenante con più bassi che alti. Nel primo tempo perde palla al limite dell’area nonostante la chiamata di Bleve. Poco dopo commette un fallo di mano al limite dell’area (o dentro?) per cui l’arbitro assegna una punizione. Nel secondo tempo è Agnelli a mettere in difficoltà il difensore brindisino. Da segnalare, comunque, un bell’intervento che pone rimedio ad un errore di Ferrero.
Ferrero 5 – Capita in giornata negativa con Vinetot e commette brutti errori che sarebbero potuti costare cari al Lecce. Nel secondo tempo perde una palla al limite dell’area ma Bleve salva la porta.
Vinetot 5 – Altra partita negativa da parte del centrale francese nell’inedita veste di capitano. Soffre molto la pressione di Leonetti e, sull’errore di Ferrero, per poco non fa la frittata mettendo in difficoltà il portiere giallorosso in uscita. Parte anche da un suo errore la palla goal più nitida per il Foggia che si conclude con un clamoroso tiro fuori a porta vuota da parte di Agnelli.
Sacilotto 6,5 – La partita di oggi serviva per mettere minutaggio nelle gambe ed i 90′ giocati sono un buon segnale in vista delle prossime gare di campionato. Gestisce bene il centrocampo in fase di copertura e di impostazione.
Monaco 6,5 – Bella prestazione del classe ’96 giallorosso che, con Sacilotto gestisce bene il centrocampo. Confeziona il bel passaggio che Beretta insacca per il vantaggio giallorosso. È costretto a lasciare nell’intervallo il posto a Salvi per una botta rimediata alla metà del primo tempo.  (Dal 1′ st Salvi 6 con qualche errore mette comunque la solita sostanza bloccando le azioni del Foggia)
Melara 5,5 – Partita fisica ma anonima dell’esterno di centrocampo che, a parte qualche discesa sulla fascia, non fa vedere granché.
Doumbia 6 – Ha degli spunti offensivi interessanti ma spesso è lento quando si tratta di arrivare alla conclusione come quando, dopo aver percorso tutto il terreno di gioco in contropiede non serve Zigoni e si fa recuperare dalla difesa avversari.
Beretta 6,5 – Già dall’inizio si fa vedere con una bella conclusione che finisce fuori di un soffio. È bravo a liberarsi e a sfruttare il lancio di Monaco che insacca con freddezza. Per il resto si propone dando vitalità all’attacco giallorosso. (Dal 21′ s.t. Bellazzini 6 partita senza infamia e senza lode per l’ex Cittadella che non punge.)
Zigoni 4,5 – Match anonimo per l’attaccante ex Avellino. Arriva sempre tardi sui suggerimenti dei compagni, si innervosisce inutilmente procurandosi un inutile giallo  a seguito di un battibecco con l’uno dauno.
Lerda 6,5 – Nel prepartita aveva chiesto la vittoria come cura per i mali di questo Lecce. Si notano delle migliorie dal punto di vista tattico e mentale anche se i giallorossi sono ancora poco cinici in fase offensiva. La gara di oggi, comunque, fa ben sperare in vista della gara contro il Barletta.

{loadposition addthis}

Redattore Paisemiu.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleIl Lecce torna alla vittoria
Next articleF. Lerda: “centrato l’obiettivo ma manteniamo la calma”