Novoli, che debutto! Barletta battuto 3-1

0
311

Novoli– L’esordio è quello dei sogni per il Novoli di mister Schipa. Il 3-1 al Barletta, ripartito dall’Eccellenza dopo il fallimento seguito all’epoca della Lega Pro, permette il miglior inizio possibile al campionato della (non più) matricola nord-salentina. Il doppio divario però non deve ingannare sull’andamento della partita. Il Barletta ha iniziato bene il match e in più occasioni ha avuto la possibilità di riprendere la partita, ma il cinismo di Scarcella e Giorgetti ha impedito tutto ciò.

Il Barletta comincia bene il match, arrivando al tiro con D’Ambrosio, parato dal portiere di casa Raimondo con un riflesso di piede. Al 25’ si fa vedere il Novoli. Azione veloce condotta da Scarcella, cross al centro e colpo di testa di Elia che insacca in posizione di fuorigioco. Gol annullato. L’occasione dà forza ai rossoblù, Scarcella ci prova da fuori con un tiro alto e al 44’, dopo due sussulti barlettani di Ladogana e Martinelli ovviati dalla difesa salentina, passa in vantaggio. Scarcella ammattisce la difesa in maglia blu con un serie di dribbling, tiro ribattuto dalla difesa e bordata di Marasco che tocca la traversa e rimbalza al di là della linea di porta, lasciando l’impronta sulla terra rossa del “Cezzi”.

Il secondo tempo conferma l’andazzo della prima fase ed il Novoli raddoppia al 51’ sugli sviluppi di un’azione di Carlà che serve un assist perfetto per Scarcella che, a sua volta, la mette dentro di giustezza. Il Barletta non ci sta e accorcia le distanze con una ripartenza dove Sguera deve solo mettere il pallone dentro dopo un fuorigioco sbagliato dai rossoblù. Il 2-1 dà forza al Barletta, ma l’occasione di Ladogana trova pronto Raimondo. Il portierino novolese rischia il patatrac poco dopo su un rimbalzo letto male che tocca la traversa. Il Novoli però fa suo il match dopo qualche minuto. Giorgetti beneficia dell’ennesima sgroppata di Sasà Scarcella e fa gioire il “Cezzi”.

Il tecnico novolese Schipa non può che essere felice per la vittoria: “Vittoria voluta cercata  meritata. Abbiamo preparato la gara in settimana e sapevamo di affrontare una squadra tosta e battagliera, di categoria. Per i miei uomini meglio il secondo tempo del primo, ma posso ritenermi comunque più che soddisfatto. Il Campionato è di ottimo livello e saranno tutti match difficili. Noi dobbiamo rimanere umili, compatti, corti e rapidi, giocare con intensità come sappiamo, se poi rimaniano uniti sotto tutti i punti di vista, potremmo traguardare gli obiettivi prefissati”.

Qualche rimpianto invece rimane al trainer barlettano Pizzulli: “Peccato per quel gol non gol a fine primo tempo. Anzi nella prima frazione siamo stati noi a fare il match. Il Novoli non lo scopro certo io, è squadra tosta e gagliarda e qui sarà dura per tutti. Sono venuti fuori alla distanza, peccato davvero perché con con un po’ di fortuna avremmo potuto anche riprendere la partita”.

Novoli- Barletta 3-1

Novoli: Raimondo, Carluccio, Elia, Cocciolo, Lopetuso, Potì Luca, Carlucci, Marasco (23’ st. Iaia), Carlà, Scarcella, Giorgetti (43’ st. Vantaggiato). A disp. Esposito, Fasiello, Quarta, Potì Giuseppe, Greco. All. Simone Schipa.

Barletta: Di Candia, Di Pinto, Piazzolla, Cantatore, Rizzi, Cifaratti, Martinelli (30’ st Di Francesco), Fabiano (16’ st Sguera), D’Ambrosio (1’ st Gadaleta) Ladogana, Zingrillo. A disp. Orizzonte, Albanese, Seccia, Spera. All. Domenico Pizzulli.

Arbitro: Di Reda di Molfetta

Reti: 44’ Marasco (N), 16’ st Scarcella (N), 24′ Sguera (B), 41’ Giorgetti (N).

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleLuigi Manca: “Vergognoso il forfait di Renzi all’inaugurazione della Fiera del Levante”
Next articleFino a dicembre a Novoli c’è l’Ecomercato