Lecce, con la Lupa Roma la prima doccia fredda

0
270

Aprilia – Un Lecce decimato da assenze ed infortuni lascia i primi tre punti della stagione sul campo della matricola Lupa Roma che, sulle ali dell’entusiasmo per l’esordio assoluto in Lega Pro, riesce a rimontare e ribaltare l’iniziale vantaggio giallorosso.

Al quarto d’ora il Lecce reclama il primo calcio di rigore della stagione con Moscardelli che lascia partire un destro respinto dal braccio di Conson ma l’arbotro non vede e lascia correre. Un minuto più tardi, è la Lupa Roma a sprecare quando Petrachi non trattiene un tiro e serve involontariamente gli attaccanti laziali che non ne approfittano.

Quando il Lecce sembra subire il pressing laziale, arriva inaspettatamente il vantaggio giallorosso con Salvi che, ricevuto il pallone, lascia partire dai venti metri una rasoiata su cui il portiere avversario Rossi non può nulla. Poco più tardi, il Lecce potrebbe siglare il raddoppio ma Della Rocca, da posizione favorevole, spreca clamorosamente.

Nel secondo tempo, i padroni di casa dimostrano di essere entrati in campo con un piglio diverso e, al quinto minuto, sfiorano il pareggio con Perrulli ma Petrachi para di riflesso e l’assistente dell’arbitro blocca il gioco per una presunta posizione irregolare.

La svolta arriva quando mister Cucciari Manda in campo Leccese e Testardi al posto di Moras e Tajarol. A guidare la Lupa Roma è ancora Perrulli che al minuto sessantacinque colpisce il palo e serve Raffaello che non riesce a battere l’ottimo Petrachi.

Passa un po’ di tempo e, nel giro di cinque minuti, i padroni di casa ribaltano il risultato con Testardi e Leccese che siglano un uno-due che mette ko i giallorossi guidati da mister Chini. Lerda, dalla tribuna, ordina di far entrare Miccoli al posto di Carrozza ma il capitano, ancora non in condizione ottimale, non riesce a riportare un Lecce ormai al tappeto sulla giusta via.

Non è stato certo l’avvio di stagione che tutti si aspettavano ma non è il caso di fare eccessive polemiche: domenica prossima inizierà il campionato del vero Lecce, quello degli squalificati e, probabilmente, degli infortunati. Al momento occorre solo avere fiducia. La scorsa stagione insegna…

{loadposition addthis}