Lecce-Barletta: presentazione e probabili formazioni

0
315

Lecce BarlettaLecce – Un “derby”, che poi tanto derby non è a detta dei tifosi leccesi, per rialzare la testa e ridare un sorriso ai tifosi giallorossi, già preoccupati dopo il brutto esordio di Aprilia contro la Lupa Roma e per la diatriba Miccoli-Lerda, seppur il patron Savino Tesoro abbia subito buttato acqua sul fuoco riducendo la vicenda a un nonnulla di mera routine. Contro il Barletta, c’è già aria di riscatto in casa giallorossa, con Lerda che potrà ricontare su importanti tasselli arretrati come Lopez, Abruzzese, Caglioni e Martinez e su Mariano Bogliacino, fondamentale arma a partita in corso per le scelte offensive giallorosse.

Il Lecce con loro dovrà suonare un’altra musica rispetto alle melodie strimpellate in quel del “Quinto Ricci”. Di fronte, però, c’è un Barletta che non è più la misera compagine della scorsa stagione condannata ad un campionato anonimo, lontano dal treno playoff, sintomatico della fine della gestione Tatò, sostituita quest’estate da quella del neopresidente Perpignano, arrivato nella città della Disfida per ridare i vecchi fasti di 20 anni fa.

Lecce

Lecce – I recuperi daranno ossigeno a mister Lerda, alle prese con qualche dubbio di formazione soprattutto in difesa. Se a sinistra appare quasi ovvia la presenza di Walter Lopez, non si può dire lo stesso dell’out destro, con il “Tuma” Martinez leggermente in vantaggio su Donida. Al centro, il rientro di Abruzzese sposta le gerarchie: il centrale andriese dovrebbe comporre con Carini, favorito su Sacilotto, la coppia centrale di difesa. Salvi-Papini saranno i punti fissi del blocco “4-2” dell’allenatore di Fossano, intento a riproporre sulle fasce Carrozza e Doumbia, rispettivamente nelle posizioni naturali di destra e sinistra. In avanti, Moscardelli agirà da jolly offensivo a tutto campo, con possibilità di recitare il ruolo di trequartista centrale in caso di virata sul 4-2-3-1, e Della Rocca sarà l’ariete per aprire la difesa barlettana. Partiranno dalla panchina capitan Miccoli, alle prese con uno stato influenzale e i nuovi Mannini e Filipe, pronti ad entrare a partita in corso.

BarlettaBarletta – Circa 400 tifosi barlettani accompagneranno i biancorossi in questa sentita trasferta leccese. Per mister Sesia squadra al gran completo, fatta eccezione per il solo Rizziteli non arruolabile per la partita del “Via del  Mare”. L’allenatore piemontese opterà per la riconferma del 4-3-3 che ha ben debuttato nell’esordio stagionale del “Puttilli” contro il Messina. Davanti a Liverani, rispetto alla partita di sette giorni fa, a destra Meola dovrebbe rilevare Regno nel ruolo di terzino, con Cortellini sull’out opposto e la coppia Radi-Stendardo nel cuore della difesa. A centrocampo l’altro dubbio riguarda il fresco ex “Ciccio” De Rose, in ballottaggio con Branzani per il ruolo di mezzala destra assieme al play Quadri e a Legras, centrocampista di qualità e quantità. In attacco, i riflettori saranno puntati sull’estro di Roberto Floriano, 19 gol l’anno scorso con la maglia del Mantova e già 3 segnature in questo avvio di stagione in terra pugliese. Con il calciatore nato ad Abstadt, troverà posto il versatile Venitucci, pronto a scambiarsi di posizione con Floriano nel corso del match, e il terminale offensivo Fall, insidiato dallo scuola Inter Dell’Agnello. A partita in corso potrebbe trovar posto l’eterno Biancolino.

 Lecce (4-4-2): Caglioni; Martinez, Carini, Abruzzese, Lopez; Carrozza, Papini, Salvi, Doumbia; Della Rocca, Moscardelli. A disp: Petrachi, Sacilotto, Donida, Filipe, Mannini, Miccoli, Bogliacino. All. Giacomo Chini (Lerda squalificato).

Barletta (4-3-3): Liverani; Meola, Stendardo, Radi, Cortellini; De Rose, Quadri, Legras; Floriano, Fall, Venitucci. A disp: De Martino, Zammuto, Regno, Guarco, Branzani, Dell’Agnello, Biancolino. All. Marco Sesia.

Arbitro: Giuseppe Cifelli della sezione di Campobasso

Assistenti: Oreste Muto di Torre Annunziata e Manuel Robilotta di Sala Consilina

Stadio “Via del Mare” – Lecce. Fischio d’inizio ore 19.30

 {loadposition addthis}