L’U.S. Lecce ha presentato Ivan Fatić il nuovo terzino sinistro

0
573

Lecce – Ivan Fatić, il grande colpo di mercato di Antonio Tesoro, è stato presentato oggi, alla stampa, in quel di Calimera. Il calciatore montenegrino con passaporto serbo, era considerato una grande promessa del calcio europeo, ha vinto un “Viareggio” con l’Inter e poi, per una serie d’infortuni e sfortune varie, non ha mai espresso a pieno il proprio valore. Approda a Lecce che, per antonomasia, è una piazza rigeneratrice, un po’ per le meraviglie del Salento e un po’ per la tifoseria unica. Arriva in comproprietà con il Verona ma con diritto di riscatto per la società giallorossa. Queste le sue dichiarazioni:

“Ho scelto di scendere di categoria, anche se non conosco la Lega Pro, l’ho fatto perché Lecce è una piazza importante e penso che sia la scelta giusta per me. Nel Verona non mi sono trovato bene, invece del Sud ho un buon ricordo, nella Salernitana sono stato benissimo. Sono giovane, e penso che qui mi aiuteranno a inserirmi; ho trovato un buon gruppo, persone gentili, disponibili, e il mister è molto bravo. Il mio chiodo fisso è vincere il campionato e andare in B. 

Non ho ancora sentito Vucinic, lui conosce molto bene l’ambiente, lo chiamerò, abbiamo un buon rapporto, abbiamo giocato insieme in nazionale.
Tornando sulla mia ex squadra, ripeto che non mi sono trovato bene a parte l’infortunio alla tibia. Ora sono guarito, anche se ho bisogno di un paio di settimane di lavoro per stare al massimo.
Non voglio dire che i miei ex compagni non erano bravi, ma proprio a pelle io lì non mi sentivo bene. Sono ancora di proprietà del Verona, ma il Lecce può esercitare il diritto di riscatto.
L’anno in cui andai a Cesena, mi voleva De Canio. Ora devo pensare solo a riprendermi come calciatore e fare ciò che so fare. Voglio la serie B e la voglio raggiungere sul campo con il Lecce, per questo devo tornare al massimo fisicamente. Non m’ispiro a nessun calciatore, sono un terzino sinistro e posso giocare su tutta la fascia. Il modulo 4-2-4 per me è nuovo, mi devo abituare, però l’idea mi piace molto. A Genova con Gasperini ho giocato con il 4-3-3. Ho appreso che questo campionato di Lega Pro è veramente difficile, m’impegnerò al massimo. Con le giovanili dell’Inter vincemmo un Viareggio, ma su al Nord io non mi sono mai sentito bene a livello ambientale, preferisco il Sud. Ho scelto Lecce anche per questo, è una bellissima città, non volevo il Nord. Non vedo l’ora di essere pronto e dare il mio apporto, sono leggermente indietro ma ripeto, entro un paio di settimane sarò pronto”.

Fonte Pugliacalcio24.it

{loadposition addthis}