Il Lecce c’è: con la Reggiana vince e convince

0
458

Jeda 2Reggio Emilia È  un bel Lecce quello che vince contro la Reggiana mantenendo inalterati i due punti di distanza dal Trapani (che ha vinto in casa contro il Pavia). Oltre a vincere, i ragazzi di mister Toma, convincono e creano un bel gioco non facendo sentire le pesantissime assenze che hanno colpito soprattutto il centrocampo.

Partono forte i giallorossi che, non perdendosi d’animo quando da Trapani arriva la notizia del doppio vantaggio siciliano, attaccano creando fin dall’inizio delle occasioni con Memushaj, Falco e, soprattutto, con Jeda che spreca da posizione ravvicinata un cross proveniente da Fatic che ha giocato sulla fascia sinistra.

La Reggiana, tuttavia, prova a reagire ma le conclusioni sono spesso imprecise e trovano Benassi che, in modo più o meno sicuro, evita il peggio. A tenere il pallino del gioco è sempre il Lecce che spesso è neutralizzato dall’ottimo Tomasig e, quando il portiere reggiano non ci arriva, è la fortuna a difendere la squadra di casa come quando Pià lascia partire un tiro dalla distanza che sfiora letteralmente il palo.

Il dominio del Lecce non si concretizza se non allo scadere della prima metà di gioco ed è la difesa della Reggiana a creare un pasticcio: Bovi prova un retropassaggio verso Tomasig ma il pallone è lento, Jeda lo intercetta e, dopo aver dribblato il portiere avversario, lo scaraventa in rete.

Pur non trovando la via del gol, comunque, tra i giallorossi spiccano Falco e Martinez che creano tantissimi problemi agli avversari nei rispettivi settori del campo.

Quando le squadre tornano sul terreno di gioco per il secondo tempo, è ancora il Lecce a far capire di non voler sbagliare e di essere in miglior condizione ma, ancora, il problema è la scarsa concretezza sotto porta.

Come spesso accade, però, è proprio quando la Reggiana sembra riprendersi che i giallorossi trovano il gol del raddoppio che, di fatto, chiude la partita: Memushaj, lanciato da Di Maio, lascia partire un tiro-cross che viene deviato di testa da Jeda e batte Tomasig.

Dopo il secondo gol e gli ingressi in campo di Foti, Bustamante ed Esposito, la partita si spegne e, con qualche guizzo innocuo, si avvia verso la conclusione.

A parte l’ottima prestazione dei giallorossi in campo, è sicuramente degna di nota la grande figura fatta dai tifosi giallorossi che in tantissimi hanno colorato il “Città del Tricolore” facendolo sembrare il “Via del Mare”.

Alla fine il Lecce rimane secondo a due punti dal Trapani con una partita in meno rimasta e molti segnali incoraggianti in più.

{loadposition addthis}