FUTSAL LECCE, un punto per ricominciare.

0
311

Quattordicesima giornata di campionato di calcio a 5 FIGC Serie C2 gir C, Futsal Lecce – Futsal Locorotondo 2 – 2

FutsalÈ stata questa la promessa e anche la sensazione che si è avvertita a fine gara. Futsal Lecce compatto e attento ha disputato una buona gara, scontrandosi con una formazione forte e ordinata, che ha difeso con molta lucidità ogni palla e ha colpito solo davanti a due disattenzioni della retroguardia leccese. Il pari è probabilmente il risultato più giusto per una gara equilibrata, in cui le occasioni e le emozioni non sono mancate da ambo le parti e in cui Futsal Lecce avrebbe anche potuto vincere, se avesse sfruttato con maggiore convinzione due limpide occasioni fallite rispettivamente da Giglio e Colucci.

Con una formazione ridotta all’osso a causa di infortuni e squalifiche, Mister Vetrugno costretto a rinunciare a Musarò, colpito da squalifica e a Vetrugno ancora infortunato, schiera una formazione inedita con Urgese, De Carlo, Arnesano, Giglio e Ingrosso. Sebbene i leccesi siano molto attenti in copertura, la partita si mette bene per gli ospiti che insaccano su indecisione di Urgese, che per il proseguo della gara sarà protagonista solo in positivo. I ragazzi terribili non ci stanno e rimediano con un prorompente De Carlo, oggi ispiratissimo, che mette a segno un bellissimo gol. Ristabilite le distanze, la partita è un continuo turbinio di emozioni che i leccesi sugli spalti avvertono moltissimo. Molte occasioni sono sfruttare male da Giglio prima e da Arnesano poi. Un bellissimo tiro dalla sinistra di Colucci non centra lo specchio della porta. Un lecce combattivo e un po’ sfortunato va al riposo con un pari che, data la prestazione, lascia ben sperare. La gara prosegue equilibrata con diversi errori per parte, fino al bellissimo gol del vantaggio ospite, che non scoraggia i padroni di casa, decisi a battezzare in positivo il proprio campo da gioco. Infatti, un caparbio Corona realizza il gol del pareggio, gol liberatorio e pesantissimo, che sblocca finalmente il talento lucano. A fine gara resta la convinzione che a pieno organico, Futsal Lecce avrebbe vinto la gara. 

Adesso occorre pensare a far punti in trasferta, in casa del Martina Franca, finalista di Coppa Puglia, per dimostrare che quanto di buono fatto in questa gara può e deve essere replicato.

Le pagelle

Urgese 7,5: solo una piccola indecisione che causa il gol del vantaggio ospite; dopo è un muro contro cui sbattono gli avversari: insuperabile.
De Carlo 7,5: ottima prestazione per il centrale che non si fa superare o, se questo accade, sa come rimediare, segna un bellissimo gol.
Corona 6,5: importante che abbia trovato il gol, adesso può solo crescere.
Arnesano 7: prestazione di sacrificio per il capitano che non abbandona mai il terreno di gioco. Dosa bene le forze. Ai leccesi mancano i suoi gol.
Colucci 6,5: buona prova per il laterale che avrebbe meritato il gol su gran tiro dalla sinistra. Mostra sempre grande diponibilità nei confronti della squadra.
Ingrosso 7: Buona prestazione, attento in copertura, oggi lotta su ogni pallone, recuperando palle importanti.
Giglio 7: prestazione di cuore per il leccese di adozione che gioca con un problema fisico che lo limita. Non si dà per vinto malgrado l’errore sotto porta, giocando di sacrificio. Avrebbe meritato un gol.
Pagano, Maiellaro, Giordano Sv

Arbitro 6,5

{loadposition addthis}

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleLa ragazza dagli occhi di cielo
Next article“Coccarde rosse”. Le brigantesse: suggestive atmosfere ed esplorazioni visionarie