Catania-Lecce, le probabili formazioni

0
217

Catania– C’è voglia di riscatto in casa Catania dopo la sconfitta di Ischia: “Ischia fa parte del passato. – esordisce così mister Pancaro nelle dichiarazioni prepartita . Non abbiamo tempo per piangerci addosso. Dopo Ischia mi aspetto una risposta da parte di tutti. Mi aspetto una risposta importante in termini di prestazione ed impegno, tutte cose che hanno sempre dato e daranno anche domani. Non abbiamo tempo di piangerci addosso. Adesso dobbiamo esclusivamente fare il massimo domani. La gara è importante contro una squadra forte. Per noi è l’occasione per dare una risposta importante dopo la sconfitta di Ischia”.

 E sul Lecce: “Il Lecce arriva in un momento molto positivo ma noi dobbiamo pensare a noi, siamo il Catania. siamo in casa nostra. Abbiamo necessità di fare punti per salvarci. Dal punto di vista della prestazioni e del carattere mi aspetto una partita importante. Domani sarà l’occasione per dare un sognale nei confronti dei tifosi. Quando affronti avversari così ci sono dei momenti in cui possono avere il pallino del gioco. Ma domani dobbiamo concentrarci e fare la nostra gara. La classifica è brutta, inutile negarlo. Però dobbiamo continuare a ragionare partita per partita, non andando oltre Lecce. Vogliamo salvarci prima possibile”. L’ex terzino del Milan dovrà fare i conti con le condizioni non perfette di Bombagi, destinato a partire in panchina come l’esterno Parisi. In attacco Falcone è in ballottaggio con Calderini per completare il tridente con Calil e Lupoli.

Lecce– Mister Piero Braglia cerca di focalizzare l’attenzione sul difficile impegno dello stadio “Massimino”, pensando al Foggia solamente da questa sera: “Tutte le nostre attenzioni, in questo momento, ovviamente, sono rivolte alla gara con il Catania, un avversario che rispettiamo. Se la formazione siciliana non avesse avuto tutti quei punti di penalizzazione forse sarebbe con tutte le altre squadre a giocarsi un posto nei playoff o anche più avanti. Ad Ischia hanno perso male e, sicuramente, come tutte le grandi squadre, avranno una grande reazione. La classifica è corta? Il Lecce sta dimostrando di poter competere per arrivare almeno in una posizione per i playoff”. I giallorossi dovranno stare attenti alle ammonizioni: Perucchini, Freddi, Cosenza e Abruzzese, infatti, sono in diffida e rischiano di saltare il derby in caso di ammonizione.

Le probabili formazioni:

Catania (4-3-3): Liverani, Garufo, Bergamelli, Pelagatti, Nunzella; Agazzi, Pessina, Di Cecco; Falcone, Calil, Lupoli. A disposizione: Bastanoni, Ferrario, Bastrini, Parisi, Bombagi, Di Stefano, Musacci, Calderini, Felleca, Logofatu. All. Giuseppe Pancaro

Lecce (3-4-3): Perucchini, Freddi, Legittimo, Papini, Cosenza, Abruzzese, Lepore, Salvi, Moscarelli, Caturano, Doumbia. A disposizione: Bleve, Camisa, Liviero, Beduschi, Lo Sicco, De Feudis, Carrozza, Vècsei, Surraco, Sowe, Curiale. All. Piero Braglia

Paisemiu è una finestra che permette al lettore di affacciarsi ogni giorno sulle notizie del Salento per sapere cosa accade intorno a noi. Un web giornale che vuole rendere partecipi i propri lettori, che vuole entrare nelle loro case e chiedere loro con quali problemi devono convivere ogni giorno, quali le ingiustizie che devono ingoiare senza che nessuno dia loro voce. A questo dovrebbe servire il “quarto potere”, a dar voce a chi non ne ha, facendo da tramite tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni spesso poco attente alle esigenze della comunità. Auspichiamo quindi di diventare non solo il vostro punto di riferimento nell’informazione quotidiana ma, soprattutto, il megafono dei cittadini per rendere loro un vero e proprio servizio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleIl 14 febbraio un percorso a piedi alla scoperta della Valle della Cupa nelle campagne tra Trepuzzi e Campi S.na
Next article“Tra le onde gravitazionali” spicca Paola Leaci, salentina e novolese DOC: “A tutti i giovani consiglio di inseguire sempre i propri sogni”