Alla vigilia di Lecce-Ascoli, Mister Corini: “Vogliamo i tre punti in casa, servirà qualità ed equilibrio”

0
50
Corini

Lecce – L’anticipo della ventunesima giornata di Serie B vedrà in scena il Lecce impegnato in casa contro l’Ascoli. Gli ultimi arrivati potrebbero essere già chiamati in causa, in particolare, il terzino Maggio, tesserato nelle ultime ore di calciomercato, a causa del grave infortunio capitato ad Adjapong. Di questo e tanto altro ha parlato mister Eugenio Corini durante la conferenza stampa della vigilia. “Mando un saluto grande ad Adjapong che dovrà sottoporsi ad un intervento e, probabilmente, sarà fuori fino alla fine della stagione. Saluto i ragazzi che hanno deciso di intraprendere nuove esperienze”. Maggio potrebbe da subito far parte dei titolari “Ho dovuto utilizzare Paganini per qualche giorno, l’arrivo di un professionista come Maggio mi darà più possibilità. Ha vinto un campionato di Serie B, è stato uno dei migliori nella prima parte della Serie A con il Benevento. Ha svolto un allenamento con noi nella giornata di ieri, lo valuterò oggi durante la rifinitura ed anche domani mattina”.

Il mister ha commentato il prossimo avversario e i possibili pericoli dei marchigiani “All’andata abbiamo vinto con un ottimo secondo tempo; loro hanno cambiato tanto e con mister Sottil hanno perso poche partite. Hanno fatto risultati importanti ad Empoli e hanno acquistato gente in gamba come Bidaoui e Dionisi. Parliamo di una rosa con tante energie ed in salute. Noi vogliamo vincere in casa, i tre punti mancano da tempo. Sarà una partita aperta, entrambe vorranno giocare e fare calcio. L’Ascoli ha una propensione a partire forte e con velocità, anche con le ripartenze. Sono due squadre che cercano di superarsi e tendono a far sviluppare le loro caratteristiche” Da tempo, il Lecce non riesce a sfruttare i calci piazzati, in particolare i calci d’angolo. “Ci stiamo migliorando. Abbiamo ottimi saltatori ed è un aspetto sul quale dovremo migliorare”.

Da quanto traspare, mister Corini è soddisfatto dei nuovi arrivati, in particolare, del nuovo numero 10 Yalcin: “È un giocatore di qualità e molto reattivo. Ha avuto uno stop causato del Covid, è tornato ad allenarsi la settimana prima dell’ultima gara giocata con il Besiktas. Deve recuperare la forma fisica e riprendere minutaggio. Ha attitudini e qualità per darci una mano”. Visti i tanti infortunati, è stato fatto un recap delle loro condizioni “Listkwoski e Calderoni non ci saranno. Hjulmand sosterrà l’allenamento di oggi con la squadra, viste le buone notizie degli esami strumentali. Rodriguez ha avuto un problema alla caviglia e vedremo se ci saranno margini per poterlo recuperare. Abbiamo qualche minima speranza per recuperare Listkowsi già nella prossima partita contro il Brescia. Dermaku non ci sarà per queste partite” Nota dolente per Calderoni, visto il suo stop ai box per quasi un mese: “Calderoni potrebbe tornare a Cremona. Ha avuto un problema al polpaccio già dopo la pausa invernale. Riuscimmo a recuperarlo negli ultimi giorni e per poco tempo, purtroppo, il problema si è riacutizzato e non vogliamo rischiare”.

Da una decina di partite a questa parte, abbiamo assistito a delle modifiche tattiche necessarie per garantire maggior equilibrio, visto che la difesa giallorossa era ed è una delle più perforate del campionato: “L’equilibrio si ricerca attraverso le caratteristiche dei giocatori. Mi serve un pochino di solidità. In futuro, vogliamo provare a fare qualcosa di importante ritrovando quel pizzico di euforia. All’inizio eravamo troppo euforici, ora dobbiamo trovare l’equilibrio e quel pizzico di euforia mai sopra le righe. Dobbiamo cercare di instradare subito i nuovi perché hanno qualità e voglia. Per vincere è necessario puntare sulla qualità e sulla giusta distanza tra i reparti, un connubio vincente tra fase offensiva e fase difensiva”. Commento fugace ma ottimista e di apertura sull’ultimo tra gli scontenti, rimasto in Salento: “Pettinari è un tesserato del Lecce, la società è stata chiara. Sarà a mia disposizione, dovrà recuperare la condizione. Lo considererò come un’opzione da qui alla fine del campionato”.