A Novoli un torneo di calcio in memoria di Nino Valzano, grande appassionato e scopritore di talenti calcistici

0
452

1 Memorial Nino ValzanoNovoli (Le) – Un torneo di calcio per ricordare un uomo che il calcio lo ha amato e per il quale si è speso una vita intera: Nino Valzano, scomparso qualche anno fa e che, nella giornata in cui la Chiesa celebra il dogma che Pio IX proclamò l’8 dicembre del 1854, la Novoli sportiva vuole ricordare con un torneo che vedrà impegnate otto compagini giovanili provenienti da varie località della provincia di Lecce.

Si tratta della prima edizione del “Trofeo GdGiochi Memorial Nino Valzano” cui parteciperanno piccoli atleti appartenenti alle categorie “piccoli amici”, “pulcini” ed “esordienti”. Sarà una festa in onore dello Sport con la esse maiuscola, un momento di aggregazione per oltre 300 calciatori che, insieme alle loro famiglie, saranno protagoniste sul terreno di gioco colorandolo con i colori sociali delle proprie maglie. 

Rendering di progetto Toto CezziMa non è tutto. Sempre domani, la nuova compagine societaria del Novoli Calcio, presieduta da Francesco Murra, farà ufficialmente dono all’Amministrazione Comunale di un progetto del nuovo “Toto Cezzi”, redatto dall’ing. Vincenzo Sebaste. Si tratterebbe – se realizzato – di un impianto moderno ed all’avanguardia: nuovo manto erboso in erba sintetica artificiale di terza generazione, nuovo impianto di illuminazione, nuovi spogliatoi; nuove anche le panchine, le tribune locali e quelle per gli ospiti. Previsti pure due pre-campi per le attività di gioco e per lo sport. 

“Lo scopo è quello di ridare vita ad una struttura sportiva che per oltre 70 anni ha rappresentato il centro sportivo e sociale del paese. Un’opera – fanno sapere dalla società rossoblù – ormai non più rimandabile e che servirà ad accogliere più di 200 atleti tra prima squadra, settore giovanile, scuola calcio ed amatori. Confidiamo nell’impegno dei nostri amministratori che sapranno cogliere oggi le opportunità dei bandi comunitari, nazionali e regionali e del Coni, a sostegno dell’impiantistica sportiva pesante”.

Certo, il momento per fare donazioni o attivarsi per nuovi progetti forse non è uno dei migliori. Si sa che a Novoli, la priorità è la Fòcara ed i suoi derivati. Pazienza, poi, se sono anni che in via Trepuzzi si auspica – o si implora, per meglio dire – maggiore attenzione nei confronti dello Sport e di tutto il suo indotto. Sono anni che si parla di interventi strutturali, nuovi investimenti e orizzonti più luminosi per un settore che meriterebbe maggiore rispetto, considerando i “numeri” che si registrano: e non si sta parlando di denari né di voti, ma di persone, quelle che, per l’intero anno, sono direttamente impegnate sul campo da gioco e le rispettive famiglie. 

Ma la speranza è l’ultima a morire. Ce lo siamo detti anche noi, a Paisemiu, quando abbiamo manifestato l’intenzione di donare un lettore microchip alla Polizia Locale. Si tratta di una vita fa e non ci è dato di sapere se il pensiero è stato gradito, giacché nessuno mai ci ha degnato di considerazione né di darci opportuno e doveroso riscontro. 

All’attesa manifestazione interverranno i massimi organi regionali Calcistici ed i rappresentanti delle Istituzioni locali: il consigliere regionale Luigi Manca, il sindaco di Novoli Gianmaria Greco, insieme al suo vicesindaco con delega allo sport, Pasquale Palomba, il presidente della FIGC Puglia Vito Tisci, il presidente del CONI Lecce Biagio Pascali, la responsabile della FIGC Lecce Luana De Mitri ed una rappresentanza dell’Us Lecce guidata dal direttore sportivo Stefano Trinchera.

“Vogliamo testimoniare alle società partecipanti, ai piccoli atleti impegnati nel gioco sport ed alle loro famiglie, i veri valori dello sport e del calcio in particolare –affermano dal Novoli Calcio – nel ricordo i un grande uomo di sport quale era il compianto Nino Valzano”