Novoli, prime frizioni tra amministrazione e popolazione dovute al nuovo piano traffico

0
802

SegnaleticaNovoli (Le) – Una  buona dose di polemiche, le prime per il nuovo governo cittadino del sindaco Gianmaria Greco, sta accompagnando l’adozione del nuovo piano traffico di Novoli con il quale è stata apportata una sostanziale modifica alla circolazione nel centro urbano.

All’indomani dell’importante strumento di cui l’Amministrazione ha dotato la Polizia Locale, sono subito partite le prime polemiche da cui l’Amministrazione Greco era stata sino ad oggi quasi immune. Sulla Piazza virtuale dei social network, strumento ormai delegato a raccogliere esternazioni e lamentele di ogni genere, i diversi soggetti aventi esercizi commerciali o semplicemente residenti nelle zone interessate dalle modifiche alla circolazione stradale, hanno pubblicato dichiarazioni del tipo: “Vorrei far notare che per i residenti di via Umberto I è difficile trovare parcheggio. Per questo motivo erano costretti a fare più volte il giro di piazza Regina Margherita, via san Giovanni, via Oberdan e ritornare su via Umberto I. Con la nuova segnaletica il giro da percorrere è: piazza Regina Margherita, piazza Aldo Moro, via Pendino, via Giovanni XXIII, Via Roma, via Arcuti e ritornare in via Umberto I. Vi sembra una soluzione giusta? “ ed anche –  “Allora lo stesso problema si presenta per gli abitanti di via San Giovanni, specialmente nel tratto compreso tra piazza Regina Margherita e via Carmelo Arcuti, con l’aggravante della chiusura di tutte le strade che circondano la scuola elementare negli orari di ingresso e uscita … “.

Si sa, l’Italia è storicamente un popolo di poeti, santi, navigatori, commissari tecnici, direttori di musei e vigili urbani. E, puntualmente, per ogni soluzione esiste sempre un problema.

Con la delibera n. 135 del 16 luglio 2015, la Giunta Greco ha approvato i cambiamenti alla circolazione dei mezzi nel centro abitato. Tale provvedimento è stato reso esecutivo con l’ordinanza n. 18 del Comando di Polizia Locale del 20 agosto 2015, dando così inizio all’attuazione del piano e, con esso, a mugugni e malumori, tra i diversi commercianti soprattutto di Piazza Regina Margherita.

Pronto al confronto ed agli opportuni aggiustamenti, l’assessore alla viabilità ai lavori pubblici ed all’urbanistica, Antonio Sozzo, che con il supporto degli uomini della Polizia Locale novolese, al comando del Ten. Raffaele Paladini, ha lavorato a questo piano per diverse settimane.

“Forse per la prima volta a Novoli si sta realizzando un piano di circolazione stradale organico. L’amministrazione, grazie al valente supporto di tutto il comando di polizia locale, ha deciso di studiare prima ed attuare poi, un piano urbano traffico, anche su sollecitazione di diversi cittadini, che in riunioni con i precedenti amministratori hanno segnalato evidenti ed in alcuni casi pericolose disfunzioni della viabilità”, riferisce al Nuovo Quotidiano di Puglia l’ass. Sozzo, che poi illustra i punti cardine su cui poggia il suo progetto: “L’attuale viabilità è derivata da singoli interventi di modifica attuati nel passato in modo scoordinato, e mai inseriti in un quadro generale, mirati a soddisfare peculiari esigenze che di volta in volta si sono manifestate. L’attuale piano quindi prevede la realizzazione di un circuito viario principale percorribile a senso unico antiorario, comprendente le vie Lecce, Santo Stefano, San Francesco, Pietro Longo e Piazza Margherita. Un percorso che di fatto raccorda tutte le principali vie in entrata ed in uscita per i comuni vicini, racchiudendo tutto il centro storico, all’interno del quale viene definita una viabilità secondaria a traffico limitato a residenti ed esercizi commerciali”.

Concludendo l’assessore manifesta l’apertura al confronto e le modalità di attuazione: “Il nostro piano presenta il vantaggio di regolare il traffico e le soste lungo le vie, oltre a dare organicità alla viabilità del paese. Difatti il senso unico lungo il circuito di viabilità principale favorirà una migliore circolazione e la sosta ordinata lungo un lato della strada, evitando ingorghi e difficoltà di parcheggio per coloro che dovranno raggiungere residenze e negozi. E’ chiaro  – conclude Antonio Sozzo – che grazie al lavoro dei nostri agenti di polizia locale attueremo il piano  gradualmente, soprattutto per abituare i cittadini alle modifiche della viabilità. Un piano quindi che sarà sperimentato col fine di verificarne, su suggerimento degli stessi Novolesi, possibili miglioramenti che eventualmente verranno proposti ed adottati dall’amministrazione. Un piano condiviso quindi, che sia capace di accontentare tutti e migliorare la circolazione viaria del paese”.