Deleghe in Provincia: la replica del MRS alle dichiarazioni di Umberto Uccella

0
191
Lecce –  Non si fa attendere la replica dei vertici del Movimento Regione Salento alle dichiarazioni diffuse ieri, a mezzo stampa, da Umberto Uccella (Art. Uno) sulla inopportunità di alcune scelte operate dal Presidente della Provincia, Stefano Minerva, nell’assegnazione delle deleghe ai Consiglieri Provinciali neoeletti.
“Abbiamo letto con attenzione le parole di Umberto Uccella, della Direzione provinciale e dell’Assemblea Nazionale di Articolo Uno e di qualche altro esponente comunista. Non vogliamo entrare nel merito di lotte intestine di una sinistra che cade a pezzi; vogliamo però chiarire la nostra posizione. Noi siamo un movimento di centrodestra coerente  e leale e abbiamo appoggiato il candidato Marra alla corsa alla presidenza della Provincia. Vogliamo però ricordare a tutti che quando il centrodestra ha fatto la propria lista non ha proprio tenuto conto della nostra presenza. A quel punto abbiamo deciso di fare la lista insieme al sindaco Mellone e insieme ad altri esponenti di centrodestra. Siamo diventati il terzo incomodo nella competizione ma abbiamo ottenuto i tre seggi che ben conosciamo dimostrando il nostro valore. Successivamente, avendo eletto Fernando Leone, una persona competente e capace, che si distingue per impegno e garbo, il Presidente Minerva ci ha proposto questa delega che per noi è importante perché il nostro movimento è molto sensibile verso il mondo della disabilità. Dunque abbiamo deciso, tutti insieme, di accettare; la scelta è stata condivisa da tutti gli amministratori che hanno votato per Fernando Leone, perché è stata ritenuta una proposta interessante. Non ci siamo posti proprio il problema di centrodestra o centrosinistra perché non votano gli elettori ma votano gli amministratori ed è stata una decisione differente scevra da qualsiasi valutazione politica. Noi siamo di centrodestra, lo ribadiamo con fermezza; il presidente Minerva ha deciso di agire così e abbiamo accettato in virtù del fatto che avevamo già detto dall’inizio che ci ponevamo in maniera propositiva nell’interesse dei cittadini. Vi possiamo assicurare che denunceremo qualsiasi azione di questa amministrazione provinciale che non combacia con i nostri principi, così come abbiamo fatto con la baggianata dell’Osservatorio Antifascista. Concludiamo sottolineando che non ne facciamo una questione di appartenenza politica ma soltanto di servizio per i cittadini della provincia di Lecce”.
Questo è quanto riportato nella nota stampa inviata oggi agli organi di informazione locale.