Il 19 Luglio a Trepuzzi, “C’è fermento” ricorda la figura di Paolo Borsellino, a 30 anni dal suo omicidio

0
93

Trepuzzi (Le) – A 30 anni dall’attentato di via D’Amelio, a Palermo, martedì 19 luglio 2022 il gruppo consiliare “C’è fermento” organizza un un pubblico incontro/dibattito nell’intento di commemorare la figura del giudice Paolo Borsellino, uno degli uomini di Stato che meglio ha rappresentato la lotta alla mafia insieme a Giovanni Falcone.

All’evento, previsto alle ore 20 nel Largo antistante la Chiesa Matrice in Trepuzzi, interverranno Giuseppe Vignola, già Procuratore Generale della Repubblica di Lecce, Renato Perrini Presidente Commissione speciale Antimafia della Regione Puglia, Gianvito Morelli, Dottore Commercialista e Amministratore Giudiziario.

Moderatore del dibattito sarà il giornalista Francesco Oliva.

“L’incontro  vuole essere un momento di riflessione per tutti coloro i quali vorranno parteciparvi, soprattutto per i più giovani  chiamati, su scenari presenti e futuri, al senso di responsabilità e alla difesa e promozione degli alti valori della lealtà e della legalità – dichiara la Capogruppo Katia Orlandi riprendendo il pensiero  dello stesso Giudice Borsellino -: tutti abbiamo il dovere di parlare di mafia, alla radio in Tv, sui giornali, insomma ovunque, occorre parlarne e non dimenticare chi vi si è opposto, sacrificando la propria vita; è fondamentale non abbassare la guardia per non permettere che il fenomeno mafia continui silenziosamente a nuocere alla nostra società civile”.