Un Lecce opaco non va oltre lo 0-0

0
32

Il calcio non si ferma nemmeno nel giorno dell’Immacolata, e lo stesso vale per la Serie B. Rallentano invece i giallorossi, dopo una cavalcata da sogno. Un calo probabilmente naturale alla 15° giornata di campionato, una prestazione sottotono come già è successo al Lecce di fronte alle squadre favorite dai pronostici della serie cadetta.

La partita inizia con il Perugia che domina il campo e il possesso palla, avvicinandosi più volte alla porta avversaria. La prima vera occasione arriva al 24′ a seguito di un nostro errore difensivo: un dialogo perfetto fra Verri e Melchiorri non arriva in porta solo per imprecisione del tiro finale. Ci prova il Lecce con Palombi e Falco, ma i tentativi sono portati avanti con poca determinazione e si rientra negli spogliatoi senza brillare. Nel secondo tempo le squadre si presentano con le formazioni iniziali, ma il Lecce sembra spingere di più, e infatti colpiamo il palo con Mancosu al 55′ e proviamo diversi affondi con Petriccione. È il Perugia però che sfiora più volte la rete, e solo i miracoli di Vigorito negano il vantaggio agli umbri: Han, rientrato in campo dopo l’infortunio, si rende pericoloso al 72′ e poco dopo è Melchiorre a regalare brividi al Via Del Mare. Liverani fa entrare Armellino al posto di Tabanelli ma la gara è destinata ad assopirsi e, nell’ultimo quarto d’ora, nonostante il Lecce guadagni due buone palle-gol, il ritmo è lento e tutto si dissolve nello 0-0.

Il turno, intanto, registra le vittorie di Palermo e Pescara, e non è che sia proprio una splendida notizia. Del resto, per quanto ci riguarda, non è tanto il risultato a preoccupare, considerando che la striscia positiva continua e un punto guadagnato contro una big come il Perugia è comunque prezioso; se però l’atteggiamento manifestato nel primo tempo e in parte del secondo dovesse reiterarsi, indubbiamente potremmo assistere a un Lecce diverso da quello cui siamo abituati da qualche mese a questa parte. Ma questo potrebbe già destare timori solo se non fossimo quasi certi che si è trattato solo di una fisiologica parentesi.


Tabellino

LECCE-PERUGIA 0-0

LECCE: Vigorito; Fiamozzi, Lucioni, Meccariello, Venuti; Tabanelli (71′ Armellino), Petriccione, Scavone; Mancosu (88′ Haye); Falco (61′ La Mantia), Palombi. A disp: Bleve, Cosenza, Arrigoni, Lepore, Torromino, Marino, Dubickas, Bovo. Allenatore: Liverani.

PERUGIA: Gabriel; Ngawa, El Yamiq, Gyomber, Mazzocchi; Kingsley, Bordin, Dragomir; Verre (82′ Bianchimano); Vido (68′ Han), Melchiorri. A disp: Leali, Perilli, Bianco, Mustacchio, Sgarbi, Ranocchia, Moscati, Falasco, Terrani, Kouan. Allenatore: Nesta.

Ammoniti: Lucioni (L), Dragomir, Melchiorri (P).

Arbitro: Livio Marinelli di Tivoli (Scatragli-Schirru; IV Pillitteri).