Tris alla Paganese, il Lecce vince e convince

0
266

caturano1Lecce – Il Lecce vince contro la Paganese, convince e allontana i mostri che aleggiavano sul Via del Mare dopo la brutta partita di una settimana fa. Caturano trova il goal per la seconda vittoria consecutiva e Lepore è decisivo prendendo per mano e trascinando i suoi compagni di squadra fino alla vittoria. 
Gli ospiti sono fin da subito bravi a mantenere un possesso palla che non lascia spazi all’iniziativa dei padroni di casa bravi a rendersi pericolosissimi alla prima occasione con una sforbiciata di Mancosu sul cross di Lepore che, sul rimbalzo, viene deviata sulla traversa da Chiriac. Sugli sviluppi del corner, ancora il centrocampista sardo si rende pericoloso mandando il pallone fuori di un soffio. 

Tre minuti più tardi sono i campani ad attaccare. Dopo una ripartenza veloce, Reginaldo si ritrova a tu per tu con Gomis. Il portiere giallorosso è bravo in uscita a portare sull’esterno l’avversario che, appena trova lo spazio per tirare a porta vuota, trova la magistrale opposizione di Cosenza che, in scivolata, effettua un salvataggio che vale quanto un goal. 
Dopo il primo quarto d’ora, il Lecce inizia ad attaccare con maggior continuità ma la Paganese appare ben messa in campo e tatticamente intelligente a coprirsi ripartendo appena si presenta l’occasione. 
Alla mezz’ora Padalino richiama in panchina Contessa per Vitofrancesco e, tre minuti più tardi, arriva il vantaggio del Lecce quando Lepore, servito da Mancosu, lascia partire un destro sul secondo palo che non lascia scampo a Chiriac. 
Al quarantaduesimo, arriva anche il secondo goal per il Lecce. Caturano ruba il pallone a Parlati e batte Chiriac con un diagonale al vetriolo. Il Lecce potrebbe anche trovare il terzo goal ma il portiere campano devia il pallone sul sette e fissa il parziale del primo tempo sul due a zero.

Nella ripresa, la Paganese cerca di riequilibrare il risultato e accorcia le distanze quando, su un calcio di punizione assegnato per un fallo di Cosenza (ammonito) su Deli, Reginaldo batte Gomis sul palo di competenza del portiere giallorosso. 
Quando la Paganese torna a credere di poter conquistare almeno un pareggio, però, ci pensa ancora Lepore a rimettere al sicuro il risultato. Il capitano giallorosso anticipa tutti, anche Caturano, e libera un destro che ancora una volta non lascia scampo a Chiriac. 
Grassadonia inserisce Iunco per Parlati mentre, tra i padroni di casa, Doumbia e Tsonev lasciano il posto a Torromino e Drudi. 
Proprio il neoentrato Iunco, al ventottesimo, prova la conclusione a botta sicura sfruttando lo svarione difensivo di Lepore ma trova un buon Giosa a deviare il pallone sulla traversa. 
Fino al termine del match, il Lecce gestisce il risultato in maniera ordinata firmando la seconda vittoria consecutiva, buon segnale di ripresa dopo la sconfitta rimediata tra le mura amiche contro il Matera.


 Il tabellino

Lecce – Gomis; Ciancio, Cosenza, Giosa, Contessa (Vitofrancesco dal 32’st); Fiordilino, Tsonev, Mancosu; Lepore, Caturano, Doumbia (Torromino dal 23’st). In panchina: Bleve, Chironi, Arrigoni, Torromino, Vutov, Pacilli, Freddi, Drudi, Vinetot, Maimone, Persano. Allenatore: Padalino

Paganese – Chiriac, Della Corte, Silvestri, Pestrin, Reginaldo, Deli (Tagliavacche dal 34’st) , Cicerelli, Alcibiade, Herrera (Mauri dal 40’st), Parlati (Iunco dal 17’st), Camilleri. In panchina: Marruocco, Coppola, Mansi, Longo, Caruso. Allenatore: Grassadonia.

Marcatori: Lepore (L, al 35’pt), Caturano (L, al 43’pt), Reginaldo (P, al 7’st), Lepore (L, al 12’st)

Ammoniti: Cosenza (L), Acibiade (P)