Lecce: Parma sarà un efficace crash test

0
286

allenamento Non sarà solo Miccoli-Cassano. Il calcio ed il suo trasporto emozionale, a volte, portano a far perdere la razionalità nel giudizio sulla preparazione di una partita che, a parte il vìs a vìs tra i due campionissimi Fabrizio e Antonio, sarà un crash test importante per la tenuta della squadra di Checco Moriero, impegnata contro un avversario che da anni riesce ad inanellare buone stagioni di salvezze tranquille in Serie A ed aspetta l’anno del passo avanti per puntare a qualcosa in più (leggasi tra le righe Europa League), cercando di rivivere i bei fasti andati del Parma di Tanzi e dei campionissimi che faceva tremare l’Italia e l’Europa. Per realizzare questo la squadra del presidente Ghirardi si è mossa nella direzione del rafforzamento. I ducali hanno sì perso Ishak Belfodil, passato all’Inter di Mazzarri, ma riuscendo a strappare ai nerazzurri le prestazioni di Antonio Cassano, un surplus per una squadra di metà classifica. Il calciomercato degli emiliani si è mosso anche in direzione di rafforzamento di ossature e meccanismi già oliati: Ghirardi ha riscattato il centrocampista centrale Parolo e, per ora, trattenuto il difensore argentino Gabriel Alejandro Paletta, appetito da mezza Europa. Tra i ducali ed il Lecce ci sono stati innumerevoli incroci di mercato in questa sessione di mercato.

Primo fra tutti, è quello che vede al centro l’esterno brindisino genio e sregolatezza Cosimo Chiricò, acquisito dai ducali che poi hanno optato per il prestito in Serie B al Latina. È passato nelle file parmensi anche il terzino destro Ronaldo Vanin, a sua volta poi girato al Nova Gorica, società slovena affiliata ai crociati. Ha percorso la strada inversa invece il jolly difensivo, l’ultima stagione alla Ternana, Angelo Bencivenga, calciatore dotato di versatilità, grinta e buona corsa palla al piede che ha un po’ sorpreso nel precampionato, conquistandosi la palma di titolare sulla fascia destra arretrata. Il Parma ha disputato un ottimo precampionato, riuscendo a piazzare delle belle vittorie dal sapore europeo contro il Marsiglia (1-0) ed a domicilio contro il Fulham (1-2). Nella vittoria di “Craven Cottage” Donadoni ha fatto le prove di formazione quasi titolare pronta alla prossima stagione agonistica. Schierati col solito 3-5-2 del tecnico ex calciatore del Milan e dei New York Metrostars, i crociati hanno visto e collaudato il pacchetto difensivo Benalouane-Paletta-Felipe e lustrato le stelle Biabiany ed il nuovo Cassano. È approdato in Emilia anche Gianni Munari, uno che a Lecce ci ha lasciato un pezzo di cuore. Sulla fascia sinistra invece sembra partire dalla panchina l’altro ex Lecce Djamel Mesbah.

Il Lecce ha effettuato stamattina la rifinitura a Squinzano prima della partenza prevista nel pomeriggio con destinazione Parma.

Il tecnico Moriero ha convocato i seguenti calciatori per l’impegno di domani alle 20:45 al “Tardini”. PORTIERI: Bleve, Perucchini

DIFENSORI: Ferrero, Luperto, Nunzella, Rullo, Vinetot

 CENTROCAMPISTI: Bellazzini, Bogliacino, Casiraghi, Cicerello, Falcone, Guadalupi, Salvi, Tundo

ATTACCANTI: Bozzi, Miccoli, Zigoni.

Mancheranno quindi i due difensori destri Diniz e Vinetot oltre al lungodegente Martinez. A centrocampo ci potrà essere la prima chance per il giovane centrocampista dai piedi buoni Casiraghi.

 {loadposition addthis}