Paolo Pagliaro sui diritti televisivi: vi spiego come stanno le cose

0
421

paolo pagliaroLecce – A meno di una settimana dall’inizio del campionato di Lega Pro, non si intravede una soluzione all’intricato problema dei diritti televisivi che, come nello scorso anno, permetterebbero ai tifosi del Lecce di vedere in chiaro le trasferte dei loro beniamini.

Per capirne di più, abbiamo contattato telefonicamente Paolo Pagliaro, Presidente di quella che, al momento, sembra l’unica emittente televisiva concretamente interessata a seguire da vicino le sorti dei giallorossi.

Presidente Pagliaro, a che punto siamo con l’acquisizione dei diritti televisivi per la prossima stagione?

Con le Lega la trattativa è molto avanzata e siamo pronti a chiudere per l’acquisizione dei diritti, il problema è che non c’è stata una risposta adeguata da parte del territorio. È un momento di crisi fortissima, tutte le imprese sono in grossa difficoltà e non ritengono, evidentemente, di voler investire in pubblicità con la trasmissione delle partite del Lecce nonostante queste abbiano risultati straordinari in termini di audience: i dati dello scorso anno sono fantastici sotto il profilo degli ascolti. Speriamo che in questi giorni si possa muovere qualcosa, in genere dopo Sant’Oronzo si rimettono in moto le attività commerciali.

Avete ricevuto qualche contributo o attestato di disponibilità da parte delle istituzioni o dell’Unione Sportiva Lecce?

Al momento no, non c’è stata nessuna disponibilità. Ho parlato con il Presidente Tesoro, gli ho fatto presente che ero disponibile ad impegnarmi anche quest’anno per questa diretta televisiva ritenendola necessaria per i tifosi e per la piazza leccese. Siamo sempre stati abituati alle partite fuori casa: prima c’era Sky ma ora, in Lega Pro, questo compito spetta alle emittenti locali e noi che da sempre siamo vicini alle sorti del Lecce speriamo di poter permettere ai tifosi giallorossi di vedere le partite della loro squadra del cuore. Ci siamo messi a disposizione come sempre facendo la nostra parte e sapendo che sarebbe stato difficile ammortizzare i costi ma in un momento di difficoltà come questo non ci possiamo permettere di rimetterci tantissimo come abbiamo fatto l’anno scorso. Al momento, l’Unione Sportiva Lecce non è disponibile a dare una mano per la realizzazione di questo progetto.

… e per quanto riguarda le istituzioni?

Ho sentito il Sindaco Perrone che mi ha dato la sua disponibilità a dare una mano e ad occuparsene, il problema è capire in che termini.

L’anno scorso si provò a seguire la via di una specie di azionariato popolare per i diritti televisivi da parte dei tifosi del Lecce, pensa che sia una via percorribile anche quest’anno?

Io vorrei che i tifosi non pagassero nulla, a me piacerebbe molto farcela seguendo i metodi convenzionali. Gestisco un’attività commerciale ed è giusto che ci sia il rischio d’impresa da parte mia ma vorrei un aiuto da parte degli sponsor, della Società e delle istituzioni.

State valutando anche l’ipotesi Pay-TV?

Non è possibile prevedere la pay tv perché servirebbe un impianto costosissimo e vorrebbe dire creare ai tifosi un ulteriore problema dovendo comprare decoder, pacchetti ed attrezzature varie. Spero che ci sia un aiuto da parte degli imprenditori. Se vogliamo portare avanti i nostri colori e la nostra maglia dobbiamo fare tutti uno sforzo. Io sono pronto a farlo ma da solo non riesco: sono disponibile, come sempre, a mettermi in gioco ma se sarò l’unico vorrà dire che non potremo vedere in tv le trasferte del Lecce.

Quali sono i suoi auspici?

Speriamo bene, ancora non è detto niente perché, come sempre, quando ci si trova di fronte ad un problema lo si affronta. Io mi auguro che l’Unione Sportiva Lecce, il Sindaco, il Presidente della Provincia e tutte le istituzioni vogliano permettere ai tifosi di vedere tranquillamente le partite. Ho letto dai giornali dell’esistenza di una cordata di imprenditori interessati ad acquisire il Lecce ma non so altro. Se qualcuno di loro volesse contribuire all’acquisizione dei diritti televisivi, ovviamente, sarebbe il benvenuto.

{loadposition addthis}

Redattore Paisemiu.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi un commento valido!
Inserisci il tuo nome qui

Convalida il tuo commento... *

CONDIVIDI
Previous articleIl Lecce è (quasi) al completo
Next articleSi presenta Doumbia: Tesoro mi ha voluto fortemente