Harakiri Svicat ed è sconfitta

0
254

svicat romaMelendugno (Le) – La Svicat non riesce più a vincere: al comunale di Melendugno arriva la terza sconfitta consecutiva per gli Evergreen che devono cedere il passo alla Primavera Roma, vittoriosa per 16-19 in un match equilibrato.

L’inizio vede il tam-tam di piazzati che vedono prima i capitolini in vantaggio poi riacciuffati da Robuschi. È sempre Riccardo Robuschi, autentico cecchino nei calci piazzati, a riprendere i romani dal 3-6 realizzato a seguito di un fallo ingenuo degli Evergreen.

Il punteggio tambureggiante vede anche una meta per parte in conclusione di primo tempo: gli ospiti realizzano i cinque punti non trasformando dalla piazzola invece la Svicat fa bottino pieno con la meta di Palma e la realizzazione del solito Robuschi. 13-11 al riposo e ripresa che comincia ancora con una perla di drop di Robuschi. La partita comincia a spezzettarsi ed a cinque minuti dalla fine arriva lo scatto decisivo della Primavera Roma e l’harakiri della Svicat: meta dei romani, errore dalla piazzola che fa permanere il risultato di parità ma vittoria raggiunta allo spirare del match a seguito di una punizione concessa dal direttore di gara Ciaramella. Il suicidio finale vale la terza sconfitta consecutiva che frutta solo un punto alla compagine di coach Fedrigo.

{loadposition addthis}