Lecce – Viareggio, le probabili formazioni

0
487

probabili formazioni lecce viareggioLecce –  La tegola Fabrizio Miccoli, bloccato a seguito di un contrasto nella partitella di rifinitura ma comunque convocato, stravolge lo scacchiere di Franco Lerda che si troverà quindi costretto alla riconferma di 10/11 della formazione che ha passeggiato al “Del Duca” di Ascoli. L’unico elemento di novità potrebbe essere il ritorno di Sacilotto a metà campo al posto dell’infortunato Amodio; al fianco del brasiliano ex Latina dovrebbe giocare Romeo Papini, favorito su Stefano Salvi. La difesa è invece confermata in blocco con Bleve tra i pali, Lopez e D’Ambrosio sulle fasce e Martinez-Diniz al centro.

Davanti il peso dell’attacco poggerà sulle sponde e sul lavoro d’area di Gianmarco Zigoni e sulle invenzioni del metronomo avanzato Mariano Bogliacino. Le giocate dell’uruguagio poi dovranno innescare le azioni degli esterni avanzati che saranno Ferreira Pinto, chiamato alla conferma dopo il riscatto di Ascoli, e Doumbia. In panchina ci sarà ancora il baby Chironi a seguito dei guai fisici di Davide Petrachi e, probabilmente, Fabrizio Miccoli il cui impiego potrebbe fungere da apriscatole per la difesa versiliese. 

Viareggio: Solo due allenamenti per il neotecnico Cristiano Lucarelli, al debutto in panca tra i professionisti. L’ex 99 del Livorno non opterà probabilmente per uno stravolgimento tattico con la riconferma del 4-3-1-2 con Ighli Vannucchi pronto ad agire fra le linee e da falso centravanti per rendere più efficiente l’apporto del duo d’attacco formato da De Vena e Benedetti. Il “bomber pescatore” sarà sorretto da un centrocampo a tre formato dal capitano e bandiera Pizza sul centrosinistra, dal 20enne ex Empoli Della Latta a destra e dal regista 19enne proveniente dal vivaio versiliese Gemignani (leggermente favorito su Gerevini). In porta ci sarà il 38enne Gazzoli, ex portiere del Genoa di B nel 2003-04,  a creare un curioso confronto tra due generazioni con Marco Bleve. Il 12° del Viareggio sarà Fontanelli, classe 1996. La difesa a quattro potrà contare sull’apporto a destra di Celiento, di proprietà del Napoli; completano il reparto i centrali Conson e Lamorte ed il terzino sinistro Falasco; in seconda battuta ci potrebbe essere l’impiego di Ferrari e Marongiu. 

{loadposition addthis}