Novoli Calcio, “…finito il tempo dell’attesa. Ora servono i risultati”. Nostra intervista a capitan Epifani

0
426

Il Novoli di mister Simone Schipa è in testa alla classifica di Prima Categoria , Girone C. Una rincorsa lunga, sofferta e voluta da tutta la rosa rossoblù,  stretta in queste ultime settimane  attorno al suo uomo simbolo e condottiero di mille battaglie, il novolese DOC  Salvatore Epifani.

Momenti difficili per il mastino del centrocampo nord-salentino, alle prese con una fastidiosa pubalgia che lo ha costretto a mordere il freno. Ma Epifani come racconta la sua lunga storia calcistica, è uomo vero e dalla scorsa dura e, da buon capitano, motivato dai risultati dei suoi compagni, tiene alto il morale ed invita Antonica e compagni a lottare domenica dopo domenica, per tagliare l’obiettivo che società e tifosi meritano. 

«Sappiamo qual è il nostro compito – sentenzia capitan Epifani -. Lo spogliatoio è compatto sereno e soprattutto motivato. Vogliamo dimostrare di meritare la testa della classifica. Stiamo lavorando bene, in perfetta sintonia con mister Schipa, bravo ad assemblare una squadra completamente nuova e con tanti elementi di categoria superiore. Non era facile trovare la quadratura giusta –continua – ora grazie all’apporto di tutti i mei compagni che ringrazio per l’impegno e la professionalità dimostrata,  ci siamo riusciti e non molleremo di un millimetro. Siamo consapevoli che il tempo dell’attesa è finito per tutti e che ora servono solo e soltanto i risultati – spiega –».

Questo Novoli può quindi arrivare sino in fondo?

«Abbiamo l’obbligo di provarci e di crederci soprattutto e siamo consci che non sarà facile. La cosa che posso assicurare è che ce la metteremo tutta fino all’ultimo secondo dell’ultima gara. Lo dobbiamo al presidente Nino Sebaste e a tutta la Società che sta facendo enormi sacrifici. Lo dobbiamo soprattutto ai nostri tifosi, unici, encomiabili, ovunque con noi».

Domenica 03 marzo 2013, col  Maruggio, bisognerà vincere e convincere come è stato nelle ultime due gare contro il Galatone ed a Parabita. «Dobbiamo entrare in campo senza paura, convinti e motivati dei mezzi a nostra disposizione. Siamo pronti a fare una partita importante e vincente soprattutto. Il risultato così arriverà e le soddisfazioni arriveranno anche perché in questo doppio turno casalingo dobbiamo raccogliere il massimo e magari allungare il passo sulle nostre più agguerrite rivali» .

{loadposition addthis}