Melara: “Dobbiamo immedesimarci subito nel campionato”

0
450

Fabrizio MelaraLecceFabrizio Melara si rende subito conto della piazza in cui è traghettato: “La piazza di Lecce c’entra poco con la categoria, al “Via del Mare” venivano a giocare Juventus, Inter e Milan, non potevo rifiutare Lecce, una piazza in cui posso crescere moltissimo”.

Al Via del Mare il centrocampista romano ha giocato soltanto nella stagione scorsa con la maglia del Carpi nella partita pareggiata per 2-2 tra gli emiliani ed il Lecce: “Di quella partita ricordo una mia gran bella prestazione, ricordo che dopo dieci minuti eravamo già sul 2-0 ed ho avuto una bruttissima impressione del Lecce”.

Melara ha poi espresso il suo parere sulla corsa playoff dell’anno scorso, conclusasi col trionfo del Carpi e con il tonfo del Lecce, corsa a cui il centrocampista classe 1986 non ha partecipato a causa di un infortunio: “Il Carpi era più pronto ed il Lecce ha pagato la lunga lotta con il Trapani, preparando quindi male il post-season”.

Melara descrive poi le sue abilità tecniche, da far fruttare in un centrocampo in cui c’è tanta concorrenza: “Sono stato sempre un esterno alto di un 4-4-2 o 4-2-3-1, le mie qualità sono per lo più fisiche dato che sono dotato di grande corsa. A centrocampo ci sarà tanta concorrenza, Bogliacino, Bellazzini e Salvi sono un lusso per la Lega Pro”.

Il centrocampista romano poi cerca di descrivere le qualità di Romeo Papini, compagno al Carpi già dalla scorsa stagione: “Papini ha esperienza, sa essere uno scudo davanti alla difesa però ha buona tecnica, è un centrocampista completo.”

Il discorso di Fabrizio Melara si sposta poi sulle prospettive di questa stagione: “I tifosi si possono aspettare molto da me, il Lecce non c’entra niente con la Lega Pro, ma dobbiamo subito immedesimarci nel campionato. Il girone B è poi più duro dello scorso girone A, ha squadre attrezzate come Pisa, Frosinone, Perugia e Salernitana.”

Al debutto dell'”Arechi” il centrocampista romano cercherà di partecipare nonostante il fatto che sia ancora in fase di recupero della forma: “Sto cercando di raggiungere la condizione al più presto possibile, cercherò di arrivare al debutto con un discreto minutaggio”.

La conclusione é poi un bilancio della carriera tra luci e ombre: “Ammetto di avere qualche rimpianto nella mia carriera fatta di sette,otto anni in C ed in due di B: ho trovato piazze difficili dopo la trafila delle giovanili della Lazio, in ogni caso ho ancora del tempo per tornare in categorie che mi competono”.

{loadposition addthis}